Capannori Apre domani (venerdì) il bando per i contributi in conto affitto 2018

da
Advertising

Capannori –

Cecchetti

L’amministrazione comunale prosegue nell’azione di sostegno dei cittadini che si trovano in difficoltà a pagare il canone di locazione della casa dove vivono. Anche per il 2018 il Comune erogherà infatti  i contributi in conto affitto, dei quali nel 2017 hanno usufruito 238 famiglie. Il bando aprirà domani, venerdì 25 maggio, e si chiuderà sabato 23 giugno.

“I contributi per l’affitto sono una delle misure più importanti e attese nel settore  delle politiche sociali a sostegno delle fasce più deboli della popolazione – sostiene l’assessore alla casa Francesco Cecchetti -. Ogni anno ne usufruiscono molte famiglie del territorio che si trovano in difficoltà a sostenere da sole le spese di locazione. Un aiuto concreto che affianca altri interventi nel settore delle politiche abitative che sono al centro dell’azione dell’amministrazione comunale. Oltre ai contributi in conto affitto altri interventi riguardano l’emergenza abitativa e il reperimento di alloggi nel libero mercato”.

Il bando è riservato ai cittadini con il valore ISE ricadente nella cosiddetta fascia A ovvero uguale o inferiore a 13.192,92 euro ed incidenza del canone sul valore Ise non inferiore al 14%. Il contributo è previsto fino ad un massimo di 3.100 euro l’anno. Da quest’anno è previsto anche un contributo minimo: l’erogazione del contributo non può essere inferiore al 10% del canone di locazione annuo e in ogni caso non potrà mai essere inferiore a  200 euro.

Per accedere ai contributi è necessario possedere determinati requisiti, tra cui essere residenti nel Comune di Capannori, essere titolari di un regolare contratto di affitto esclusivamente ad uso abitativo e non essere assegnatari di alloggi di edilizia residenziale pubblica. I cittadini inoltre devono presentare la certificazione Ise/Isee e nella domanda devono espressamente dichiarare il numero di persone ultrasessantacinquenni, disabili e minori che fanno parte del nucleo familiare. I richiedenti, inoltre, non devono avere diritti di proprietà, usufrutto, uso e abitazione su immobili ad uso abitativo; inoltre non devono possedere beni mobili registrati il cui valore complessivo sia superiore a 25 mila euro, ad eccezione di alcuni casi come la necessità per lo svolgimento della propria attività lavorativa.

Le domande per partecipare al bando devono essere presentate o inviate all’Urp del Comune utilizzando i modelli appositamente predisposti dal Comune che si trovano all’Urp, allo sportello casa e che sono disponibili sul sito www.comune.capannori.lu.it sezione “Sportello casa”.

Advertising
Tags:

Leave a Reply

Your email address will not be published.