Capannori I volontari di ‘Strade sicure’ presenti alle sagre paesane con dei gadget per promuovere la sicurezza stradale

da
Advertising

Capannori –

foto di gruppo

Nasce il consorzio ‘Strade sicure’, vale a dire un soggetto che unirà sotto di sé alcune storiche associazioni del territorio capannorese impegnate sui temi della sicurezza stradale e che da oggi lo faranno anche con azioni condivise: partecipazione alla sagre paesane – inizio stasera (venerdì 29) con la sagra di Matraia – con un banchetto in cui si potranno acquistare dei gadget che promuovono le regole base del codice della strada, utilizzando la campagna di comunicazione realizzata dal Comune di Capannori nelle scorse settimane.

Le associazioni che si sono messe insieme per tenere alta l’attenzione sulla sicurezza stradale sono “Il Sorriso di Stefano”, “Jacopo ci Sei”, “Di.Di. Diversamente Disabili” e l”Associazione italiana familiari e vittime della strada di Lucca”, quattro associazioni che hanno valutato positivamente l’impegno dell’amministrazione comunale nel diffondere la cultura del guidare bene  e che quindi hanno deciso di dare un ulteriore contributo alla causa.
Una parte del ricavato dalla vendita dei gadget, infatti, sarà utilizzato per donare ai ragazzi delle scuole del territorio una piccola torcia a led, oggetto che fa parte del kit sicurezza utilizzato dalla polizia municipale.

E’ stata quindi realizzata un’operazione di condivisione e coordinamento, a cui hanno partecipato anche la Comandante della polizia municipale Debora Arrighi e l’assessore alla sicurezza urbana Lia Miccichè, che ha portato oggi il sindaco Luca Menesini, la consigliera comunale Francesca Pieretti, Valerio Antonetti, Carolina Santori e Carlo Masini di “Il Sorriso di Stefano”, Luca Anzoli e Giulia Picchi di “Jacopo ci sei”, Luca Pieretti di “Di.Di” e Damiana Barsotti della sede di Lucca dell’ ”Associazione italiana familiari e vittime della strada” a lanciare in conferenza stampa la nuova campagna di sensibilizzazione sul tema strade.

“Ringrazio sinceramente le quattro associazioni che hanno deciso di dare continuità a un’azione di sensibilizzazione su un tema centrale come la sicurezza stradale – dice il sindaco Luca Menesini –. Facendo il sindaco, so bene quanto questo argomento sia importante per le persone, ed è quindi indispensabile sensibilizzare e far capire che non esistono strade sicure a prescindere da come ci comportiamo quando siamo al volante. Come amministrazione abbiamo adottato anche soluzioni impopolari pur di riuscire a far rallentare le macchine nei centri abitati, ad esempio restringendo le carreggiate. Ma non può bastare perché comunque guidare bene è essenziale perché gli incidenti si riducano. Sono il primo, quindi, che acquisterà uno dei gadget del consorzio “Strade sicure” e invito tutti i cittadini a farlo. Sensibilizziamo e sensibilizziamoci. Contribuiamo perché strade sicure vuol dire vivere meglio”.
Questa prima mandata di gadget per la sicurezza stradale sono stati messi a disposizione delle associazioni dal Comune e sono dei magneti da frigorifero, borse di tela e tazze che riportano i messaggi della campagna dell’Ente che verte su tre concetti base: quando guidi rispetta i limiti di velocità; quando guidi non scrivere o leggere sms; quando ti muovi in bici o a piedi di sera utilizza il giacchettino catarifrangente. 

“L’attenzione al tema della sicurezza stradale è importante – dice Carolina Santori, portavoce del consorzio ‘Strade sicure’ –. Essendo impegnati da tempo, come gli altri, sulla questione della sicurezza delle nostre strade abbiamo visto di buon occhio l’impegno dell’amministrazione su tema e vogliamo provare a estendere questo impegno: vogliamo che tutte le persone di Capannori e non solo abbiano voglia di acquistare un gadget o fare una piccola donazione affinché tutti si contribuisca a promuovere la sicurezza sulle strade, le regole di guida, i comportamenti corretti e anche si possano dotare i bambini di strumenti utili, come la torcia a led. Piccole cose che però hanno un grande significato, soprattutto nei più piccoli che possono crescere con una cultura delle regole della strada più radicata. E’ una lotta dura ma che merita di essere combattuta. Abbiamo perso persone care in incidenti stradali e vorremmo che questo non capitasse più a nessuno. Per questo da oggi saremo alle sagre con un banchetto a fare sensibilizzazione”.

Per chi volesse più informazioni può scrivere a: stradesicurecapannori@gmail.com.

Advertising
Tags: