PORCARI Insediato il Cda di Retiambiente: Maurizio Gatti accetta l’incarico con soddisfazione per la nomina

da
Advertising

CAPANNORI – Si è insediato il 29 giugno, in esecuzione della delibera assembleare del 19 giugno 2018, il Consiglio di amministrazione di Retiambiente spa, di cui fa parte anche il presidente di Ascit servizi ambientali spa, Maurizio Gatti. Nominato nel corso di un’assemblea che si è tenuta nella sala Regia del Comune di Pisa e a cui hanno partecipato i rappresentanti dei Comuni coinvolti e delle sei società che nei prossimi mesi saranno oggetto della fusione per incorporazione, il presidente ha accettato l’incarico che ricoprirà fino all’approvazione del bilancio 2020.

 

«Una grande soddisfazione essere stato eletto nel Cda della società che si occuperà della gestione integrata dei rifiuti urbani e assimilatati nell’ambito territoriale ottimale Ato Costa Toscana – commenta Maurizio Gatti, ringraziando per la fiducia ricevuta – Un ruolo che rivestirò con impegno e responsabilità, portando sul tavolo l’esperienza di una realtà virtuosa come Ascit e le istanze dei Comuni di Capannori, Altopascio, Montecarlo, Pescaglia, Porcari e Villa Basilica. Nell’impostazione strategica di economia circolare, che è uno dei principali indirizzi condivisi dalle società di Retiambiente, il lavoro straordinario svolto da Ascit in questi anni rappresenterà un contributo importante per mettere in campo sinergie efficaci per la diffusione di una gestione a “Rifiuti Zero”. Il percorso è quello giusto nel segno della sostenibilità ambientale e della valorizzazione dei materiali e sono felice di farne parte».

 

Nel corso dell’assemblea del 19 giugno, quando, con 15 voti favorevoli su 24 per il 72,90% delle azioni, i votanti hanno deciso di eleggere un organo collegiale, il numero dei consiglieri di Retiambiente è stato fissato a cinque (su 18 votanti, 15 favorevoli per il 72,90% delle azioni). Insieme a Maurizio Gatti, hanno accettato la carica Daniele Fortini (presidente di Geofor spa) individuato come presidente del Cda; Fabrizio Miracolo (presidente Sea Risorse) e Matteo Trumpy (amministratore unico Rosignano Energia Ambiente). Non ha invece accettato Gabriella Solari (presidente Esa) per cui l’assemblea dei soci dovrà procedere alla nomina in surroga ai sensi dell’art. 2364 del C.c.
Nella stessa riunione è stato anche approvato il bilancio d’esercizio chiuso al 31.12.2017 della società Retiambiente spa che rileva un utile di 67.678 euro. L’ammontare del patrimonio netto consolidato dell’intero gruppo Retiambiente è di 27.501.465 euro, con un utile di esercizio consolidato di 6.717.344 euro: quasi il doppio rispetto a quello realizzato nel 2016. Tutti gli utili, se si esclude la piccola percentuale destinata alla capogruppo, sono stati riservati agli investimenti o alle riserve. L’operatività di Retiambiente spa è prevista per gennaio 2019.

 

Maurizio Gatti, classe 1965, è nato a Cirò Marina (KR), ha vissuto prima a Lucca e ora da tempo risiede a Capannori. A Lucca svolge l’attività di commercialista, curatore fallimentare, commissario e liquidatore giudiziale per il tribunale. Ha conseguito la laurea con lode all’Università di Pisa nel 1993 e dal 1995 è iscritto all’Albo dei dottori commercialisti ed esperti contabili (sezione A) di Lucca. Nel 1999, l’iscrizione al Registro dei revisori contabili. Ha ricoperto diverse cariche, fra cui quella di presidente del collegio dei revisori del Comune di Capannori, presidente del collegio dei revisori dei conti dell’Apt di Lucca e revisore contabile nelle istituzioni scolastiche dell’ambito territoriale 104 della Provincia di Lucca. È stato membro del collegio sindacale della società Capannori Servizi srl, di cui è oggi revisore contabile unico. Nel 2009 è stato nominato, per la prima volta, presidente del Consiglio di gestione della società Ascit servizi ambientali spa: una carica che ancora detiene, confermata nel 2012, nel 2015 e nel 2017.

Fonte: Lo Schermo

Advertising