BOLZANO – Citt di Bolzano – Avviata la procedura partecipata per lo sviluppo del Piano Urbano della Mobilit Sostenibile

da
Advertising

Si svolto a Oltrisarco nella sala
polifunzionaledel quartiere, il primo tavolo di
lavoro
nell’ambito dellacosiddetta
procedura partecipata per lo sviluppo del nuovo
Piano Urbano della Mobilit Sostenibile del
Comune di Bolzano. Promosso
dall’Assessoratocomunalealla Mobilit alla
presenza dell’Assessora competente Marialaura Lorenzini, del
direttore dell’Ufficio Mobilit Ivan Moroder e, tra gli
altri, anchedel consulente incaricato dal Comune di
Bolzanosui temi della mobilit, l’ing.Stefano
Ciurnelli, l’incontro ha visto la partecipazione di oltreuna
sessantina di persone in rappresentanza dellevarie
associazioni di categoria del mondo dell’economia, del
commercio, dell’ambiente, di quello sindacale ed in generale di
varistakeholder del capoluogo.

Un primo incontro pubblico perinformare sul
percorsoverso il nuovoPUMS, presentare le
modalitdel processo partecipato
edindividuareobiettivi di mobilit sostenibile a
partire dalle linee guida nazionali.Nel corso della serata
stato distribuito un appositoquestionario
individuale per meglio definire e comprendere
leprioritdi ciascuno rispetto ai
possibiliobiettiviin termini di miglioramento della
mobilit da inserire nel nuovo PUMS che dovrebbe arrivare ad
approvazione in Consiglio Comunale dopo i vari passaggi
nellevarie sedi istituzionali, entro fine anno. Un prossimo
incontro nel quale si entrer pi nel merito delle
singole questioni stato fissato per mercoled 25
luglio, mentre a settembreci sarannoappuntamenti
specifici apartecipazione pubblica su singoli temi di grande
interesse. Il processo di partecipazione allapredisposizione
delnuovo PUMS prevede anche l’intervento attivo dei cittadini
attraverso un questionario on line (in autunno)inmodo
tale da garantireuna ampia e articolatacondivisione
pubblica di tale processo.

Il nuovo Piano Urbano della Mobilit Sostenibile la cui
stesura e definizione funzionale anche alla
possibilit di accedere a finanziamenti econtributi in
ambito europeo e nazionale per interventi strutturali sulla
mobilit, deve puntare a migliorare la vivibilit,
laqualit e l’accessibilit universale degli
spazi pubblici all’interno della citt, attraverso il
potenziamento, l’integrazione e incentivo all’utilizzo della rete
di trasporto pubblico urbano ed extraurbano. Deve favorire la
diffusionee la tuteladellamobilit
ciclopedonale;prevedere la realizzazione di nodi intermodali
e dei centri di mobilit a servizio dei cosiddetti city
users ovvero pendolari, avventori e turisti. E ancora
migliorare l’infrastrutturazione e la regolamentazione della
circolazione e della sosta veicolare.

Il Comune di Bolzano ha approvato per la prima volta nel 2010 il
Piano Urbano della Mobilit (PUM) 2020.
Nell’agostodello scorso annoil Ministero delle
Infrastrutture e dei Trasporti ha emanato le linee guida per la
redazione del Piano Urbano della Mobilit Sostenibile
(PUMS), cui devono uniformarsi i Piani della mobilit
(attuali e futuri) delle amministrazioni. Tali linee prevedono un
esplicito ruolo della partecipazione pubblica e della valutazione
di sostenibilit nella definizione delle azioni e degli
obiettivi dei Piani. Il Comune di Bolzano ha pertanto attivato tale
procedura partecipata per aggiornare il proprio PUM secondo le
Linee guida ministeriali del PUMS. Tale percorso inoltre
un’opportunit per valutare in maniera partecipata e
strutturata alcune azioni emerse successivamente all’approvazione
del PUM 2020.

Advertising

Leave a Reply

Your email address will not be published.