PORCARI Lucart recupera cartoni 3,6 miliardi dal 2013 – Cronaca

da
Advertising

Porcari (LUCCA) –


PORCARI. 3,6 miliardi di cartoni per bevande Tetra Pak recuperati dal 2013. È il dato più eclatante del progetto “Natural”, lanciato nel 2010 da Lucart, storica multinazionale con sede a Villa Basilica, in collaborazione con Tetra Pak, tra i principali produttori di cartoni per bevande a livello mondiale.

Stesi uno dopo l’altro, quei 3,6 miliardi di cartoni, equivalgono a una distanza pari a 21 volte il giro della Terra, oltre 1,6 milioni di alberi salvati: un valore pari a una superficie di più di 5.400 campi da calcio, e più di 93.800 tonnellate di CO2e che equivalgono alle emissioni prodotte da 736.000 viaggi in auto Roma-Milano.

Il progetto consiste nella riproduzione, anche a livello industriale, di un sistema virtuoso, in cui ciò che è scarto per un ciclo produttivo o di consumo diviene nuova materia prima per altri cicli produttivi.

«Oggi – spiega Massimo Pasquini, amministratore delegato di Lucart – possiamo parlare di un vero successo. Siamo riusciti a creare un modello di sviluppo perfettamente compatibile con le linee guida dell’economia circolare, partendo dalla valorizzazione dei rifiuti e arrivando alla loro piena trasformazione in materie prime seconde, nuovi prodotti ecologici pronti per essere riutilizzati e immessi sul mercato».

Gli fa eco Michele Mastrobuono, direttore ambiente erelazioni esterne di Tetra Pak Italia. «Fa parte della responsabilità sociale dell’azienda preoccuparsi del fine vita dei nostri prodotti» riferendosi ai 4,7 miliardi di confezioni immesse nel mercato nazionale. —

 

Fonte: Il Tirreno

Advertising