[ALTOPASCIO] Spiragli per salvare il Molino Rossi

da
Advertising

lucca

Concordato in bianco e procedura di licenziamento collettivo. Restano poco più di due mesi per salvare l’ultracentenaria storia del Molino Rossi e il futuro dei suoi 32 dipendenti. Il countdown è scattato a inizio settimana, quando l’azienda di Ripafratta ha presentato un concordato in bianco e aperto una procedura di licenziamento collettivo per far fronte alle difficoltà finanziarie che lo scorso mese hanno costretto ad interrompere le lavorazioni. Sofferenze derivanti da un vecchio investimento: l’acquisizione di quote di un’azienda di Altopascio, da tempo in crisi. L’avanzata delle difficoltà dello stabilimento lucchese si sarebbero riversate sull’azienda di Ripafratta.

Nonostante il mantenimento di commesse e clienti, la crisi finanziaria impedisce di acquistare le materie prime. Un piccolo spiraglio sulla ripresa di attività è emerso durante gli incontri convocati ieri a Firenze da Gianfranco Simoncini, consigliere per il lavoro della Regione. —

Fonte: Il Tirreno

Advertising