PORCARI A Porcari la cena dedicata al Presidio Slow Food del Pomodoro Canestrino

da
Advertising

PORCARI – Sabato 11 agosto Porcari ospita l’ultima delle tre serate dedicate alla promozione del neonato presidio Slow Food del Pomodoro Canestrino di Lucca. L’appuntamento è per le 20.30 alla Cooperativa L’Unitaria in visa del Sesto a Porcari con la cena organizzata dalla Condotta Slow Food Lucca, Compitese e Orti Lucchesi in collaborazione con Porcari Agricola, Cooperativa L’Unitaria e Comune di Porcari. Come per gli eventi di Lucca e Capannori, il ricavato sarà destinato alla partecipazione del Presidio alla prossima edizione del Salone del Gusto Terra Madre a Torino dal 20 al 24 settembre.

 

Questo il menù della serata. Antipasti con sua Maestà il Canestrino e altri ortaggi dei produttori soci della Cooperativa L’Unitaria, pecorino a Latte Crudo della Montagna Pistoiese Presidio Slow Food con Miele di Zafferano, vellutata di Fagiolo Rosso di Lucca Presidio Slow Food, pasta all’Aglione della Val di Chiana con passata di Pomodoro Canestrino di Lucca Presidio Slow Food, spezzatino in umido con le vere Stringhe Lucchesi (diffidate dalle imitazioni) e per finire tiramisù con crema allo Zafferano

 

E’ obbligatoria la prenotazione entro giovedì 9 agosto allo 0583/211070 oppure 3297399748 (Marco), telefono e wa.

 

Un presidio slow food è un marchio di tutela di prodotti che rischiano di scomparire, e, come è evidente dal caso del canestrino, non solo di un prodotto ma dell’intera filiera (questa è una cosa che finora è uscita poco sugli altri comunicati). La filiera del canestrino è particolarmente ricca. Ne fanno parte non solo i produttori ma anche e soprattutto i sementieri, che hanno protetto i semi impedendo che questo particolare pomodoro sparisse dai nostri campi e dalle nostre tavole.

 

Da evidenziare anche l’opera della Cooperativa L’Unitaria, che insieme ai soci produttori ha portato anche sui banchi della Grande Distribuzione il Pomodoro Canestrino con una confezione in grado di comunicarne il contenuto e, in questo modo, è riuscita a tenerlo sempre separato dalle sue imitazioni.

 

“Dopo i due aperitivi di Lucca e Capannori – spiega il consigliere delegato Pietro Ramacciotti – alla cena di Porcari il canestrino è assoluto protagonista, con tanti piatti freschi preparati dai nostri produttori. La cena ci permetterà di partecipare in settembre al salone del gusto di Torino, l’appuntamento biennale con il modo del cibo organizzato da Slow Food, che si trasformerà così in una grande vetrina per il territorio”.

Fonte: Lo Schermo

Advertising

Leave a Reply

Your email address will not be published.