[NEWS] NUOVO INTERVENTO SULLA CINTA MURARIA DI MONTECARLO PER 150 MILA EURO

da
Advertising



NUOVO INTERVENTO SULLA CINTA MURARIA DI MONTECARLO PER 150 MILA EURO. IL SINDACO “IMPEGNO MANTENUTO”

Un nuovo intervento di recupero e salvaguardia della cinta muraria di Montecarlo grazie ad un contributo di 150 mila euro da parte del Ministero dei Beni Culturali che sarà gestito direttamente dalla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Lucca e Massa Carrara di Lucca.

Al recepimento del finanziamento, contenuto nel piano di investimenti del Ministero che fa capo al Fondo per gli investimenti e lo sviluppo infrastrutturale del Paese istituito dalla legge di bilancio 2017, ha direttamente operato l’amministrazione comunale che lo scorso 18 gennaio ha tenuto un incontro presso la sede del MiBAC a Roma alla presenza dei funzionari del ministero, del Sindaco di Montecarlo Vittorio Fantozzi, del vicesindaco Luca Galligani e dell’architetto Paolo Anzilotti.

Durante l’incontro, richiesto da tempo dal Comune di Montecarlo, gli amministratori hanno presentato ed illustrato, oltre ai progetti di intervento urgente sulle mura, il Master Plan per il recupero e la valorizzazione della cinta muraria allegato al nuovo Piano Strutturale approvato nel novembre 2017.

Obiettivo del progetto finanziato, che dovrà realizzarsi entro l’anno, è quello di recuperare l’accessibilità e la fruibilità pubblica di un tratto della cinta muraria, relativa a quella parte danneggiata dal crollo avvenuto nel marzo 2013 causato dalle forti piogge, sulla quale la Soprintendenza di Lucca ha già eseguito un primo intervento di messa in sicurezza, rendendo di nuovo accessibile la strada di via della Fonte, altrimenti detta via del Pesciolino, dalla quale si può apprezzare la parte sud della cinta muraria.

Intervento che consentirà il recupero e la riapertura di questa viabilità pedonale, importante in quanto riapre l’anello di percorrenza esterno, intorno al Centro Storico.
L’intervento risulta importante in quanto con la sistemazione e messa in sicurezza del versante diminuisce la probabilità di altri crolli della cinta muraria.

Il progetto generale prevede il recupero del materiale del paramento della cinta muraria per il ripristino della parte crollata, la rimozione della vegetazione infestante e opere di ingegneria naturalistica per il consolidamento, la sistemazione del versante e la regimazione delle acque. In particolare la prima fase riguarderà la messa in sicurezza e la ricostruzione di una parte della cinta muraria crollata nel settore nord –est, in continuazione del tratto già oggetto di intervento  da parte della Soprintendenza.

“Dopo aver messo in sicurezza l’area interessata dal crollo, grazie agli interventi sinergici di Soprintendenza e Comune - dichiara il Sindaco di Montecarlo Vittorio Fantozzi - con questo secondo intervento, reso possibile dall’interessamento diretto dell’amministrazione comunale presso il Mibac, manteniamo l’impegno volto a proseguire l’opera di recupero della cinta muraria di Montecarlo”  (D.V.)

< ?php echo adrotate_group(11); ??>

Share
Advertising

Leave a Reply

Your email address will not be published.