PORCARI Qualità dell’aria e polveri sottili: Lucca è il primo comune della piana a stanziare 20mila euro per l’acquisto di biotrituratori

da
Advertising

LUCCA – Il Comune di Lucca – primo fra i comuni della piana di Lucca – adotta un’azione concreta per cercare ridurre l’immissione di polveri sottili nell’atmosfera, questa mattina è stata infatti approvata in giunta la delibera che stanzia un finanziamento per l’anno in corso di 20mila euro dedicati sostenere all’acquisto di biotrituratori utili a smaltire potature e sfalciature frutto dell’attività agricola. Un’azione in accordo con il PAC d’area (il piano d’azione comunale) predisposto assieme ai comuni di Altopascio, Capannori, Porcari e Montecarlo. Grazie ai processi di compostaggio sarà possibile così eliminare questi residui in modo ecologico, senza fuoco, ottenendo compost riutilizzabile nelle coltivazioni, senza liberare nell’atmosfera anidrite carbonica e soprattutto micropolveri, le temibili PM10 che in condizioni di bel tempo si possono accumulare nell’aria della pianura costringendo l’amministrazione a prendere misure restrittive a tutela della salute dei cittadini.

 

L’incentivo consiste nella copertura fino al 50% del costo di acquisto del biotrituratore (iva esclusa) con un massimo di 2’500 euro ed è riservato alle aziende agricole con prevalente superficie arborea (uliveti, vigneti e frutteti) poste nel territorio comunale a un’altitudine massima di 200 metri sul livello del mare. Il modello della domanda di accesso agli incentivi è già disponibile sull’albo pretorio e verrà pubblicata presto anche sul sito web dell’ente; opportunamente compilata dovrà essere consegnata a mano o per raccomandata all’ufficio protocollo o inviata via pec a comune.lucca@nullpostecert.toscana.it

 

“L’amministrazione mette per la prima volta a disposizione delle aziende agricole un incentivo per incoraggiare le buone pratiche anche nell’agricoltura, un settore strategico per la qualità del nostro territorio – dichiara l’assessore all’ambiente Francesco Raspini – l’iniziativa si ripeterà e siamo fiduciosi che anche la Regione Toscana a breve farà la sua parte mettendo a disposizione ulteriori risorse per questo tipo di interventi”.

Fonte: Lo Schermo

Advertising

Leave a Reply

Your email address will not be published.