PORCARI Iti Fermi, sette diplomati su dieci lavorano Università, svetta chi esce dal Majorana – Cronaca

da
Advertising

Porcari (LUCCA) –

LUCCA

Scegliere la scuola superiore può essere anche questione di numeri. Ad esempio delle percentuali di diplomati che riescono a trovare un’occupazione dopo un tempo ragionevole dall’esame di maturità. Bene, basandosi su questo criterio la scuola con il risultato migliore è l’indirizzo tecnico-tecnologico dell’Iti Fermi: secondo l’annuale ricerca “Eduscopio” della Fondazione Agnelli il 71% dei diplomati che ha puntato sul mondo del lavoro ha lavorato per almeno sei mesi nei primi due anni dal diploma.

Per amor di correttezza, non il dato in assoluto più alto: la palma spetta con il 73% all’Istituto Ferrari di Borgo a Mozzano, ma con un numero medio di diplomati molto basso (11), che rende meno significativa la statistica rispetto ai 92 “maturi” l’anno del Fermi. Quest’ultima scuola può contare poi anche su un tempo limitato fra il diploma e il primo contratto della durata di almeno un mese: si parla di 214 giorni. Altro parametro preso in considerazione dalla ricerca è la “coerenza” fra il tipo di diploma e il lavoro svolto: per il Fermi questa corrispondenza, totale o parziale, è del 51,4%, mentre per il 62% dei casi siamo davanti a contratti permanenti, a tempo indeterminato o di apprendistato.

Rimanendo nello stesso istituto superiore, buoni risultati ci sono anche per il corso professionale del Giorgi: il 69% dei diplomati trova un lavoro e lo fa entro 154 giorni, con una buona coerenza (60%) con il corso di studi.

Vediamo come si comportano, in questa classifica, le altr escuole del territorio. L’indirizzo tecnico-economico dell’Itc Carrara fa registrare il 54% degli impiegati con un tempo di 287 giorni. Per lo stesso indirizzo ma al Benedetti si arriva al 59% degli impiegati in 243 giorni e con un’altra rispondenza fra titolo di studio e lavoro (63%). Il Benedetti ha anche l’indirizzo cartario che fa segnare un 35% di lavoratori in 324 giorni. Per l’Agrario Busdraghi un 35% in 278 giorni. Al Pertini (turismo), per l’indirizzo tecnico economico, c’è una percentuale di impiego del 36% in 294 giorni che diventa del 31% (e 235 giorni) per il tecnico-tecnologico. Per il core business dell’indirizzo professionale l’istituto di viale Cavour fa registrare un 44% di impiegati in 272 giorni.

Percentuali simili per un altor professionale, ma di tipo completamente diverso: i diplomati del Civitali trovano impiego nel 36% dei casi con 240 giorni di attesa. Infine, i dati degli isituti della Valle del Serchio. Per i diplomati dell’alberghiero Pieroni di Barga il lavoro arriva nel 56% dei casi con un’attesa di 210 giorni . Due gli indirizzi del Campedelli a Castelnuovo Garfagnana: chi esce dal tecnico-economico trova lavoro nel 49% dei casi con 278 giorni di attesa; chi dal tecnologico nel 53% dei casi con 239 giorni di attesa. Infine, sempre a Castelnuovo ma per il Simoni, il 46% dei diplomati trova lavoro, in media, in 215 giorni.

La ricerca della Fondazione Agnelli prende però in considerazione anche gli esiti universitari delle scuole superiori. In questo caso c’è un indice che tiene conto della media dei voti e della percentuale di crediti conseguita dai diplomati negli esami universitari. Il podio di questa ideale classifica è costituito dal liceo scientifico Ettore Majorana di Capannori con un indice Fga di 75,50 che sorpassa il liceo scientifico Antonio Vallisneri di Lucca che arriva a 73.20. Terzo posto per il liceo classico Machiavelli con 73,03. Gli altri risutlato vedono il Paladini a 54,01, il liceo delle scienze umane Pascoli di Barga a 45,42, il linguistico Vallisneri a 68,23,

il linguistico Pascoli di Barga a 60,22, l’artistico Passaglia a 77,20, l’Itc Carrara a 56,54, l’Itc Benedetti di Porcari a 51,94, il Fermi a 61,18, il classico Ariosto di Barga a 67,35, lo scientifico Galilei di Castelnuovo a 65,29. —

Fonte: Il Tirreno

Advertising

Leave a Reply

Your email address will not be published.