[ALTOPASCIO] Ecco “Non ho paura” il progetto contro la violenza di genere

da
Advertising

LUCCA

Si comincia con un gesto, una parola o un atteggiamento insolito e incomprensibile che spiazza, generando confusione e sconcerto. Ma non si reagisce e si tace, convinte che si tratti soltanto di un episodio, di un momento di rabbia che non si ripeterà «perché lui mi ama e non potrebbe farmi del male e forse sono stata io a sbagliare, comportandomi in modo inadeguato». Poi gli episodi diventano un’abitudine. La paura, il terrore, allora prendono il sopravvento e ci si avvia in un tunnel talvolta senza via d’uscita. I genitori, gli amici, la società in cui hai vissuto, hanno sempre cercato di metterti in guardia da un compagno o un ex compagno molesti, ma tu hai sempre ostentato sicurezza: «A me non potrebbe mai succedere».

E invece ci sei finita in quell’orribile tunnel e non sai se potrai mai uscirne, perché ormai sei schiava di quell’uomo che diceva di amarti e che invece ti maltratta, isolandoti dal mondo e da te stessa e togliendoti ogni dignità. Un tema scottante e sempre di grande attualità quello che riguarda la violenza sulle donne. Purtroppo ancora irrisolto, visti i frequenti casi che spesso si concludono in tragedie «ma non possiamo e non dobbiamo arrenderci, bensì lottare con tutte le forze per sconfiggere una delle piaghe più tristi della società» afferma l’ispettore superiore della Divisione anticrimine della questura di Lucca Massimo Sodini, intervenuto alla presentazione del corso “Non ho paura” promosso dal Comuni di Lucca, Capannori, Altopascio, Montecarlo, Pescaglia, Porcari e Villa Basilica con la Polizia di Stato, la Provincia, l’Asl Toscana nord-ovest e l’associazione Luna. Riconoscere i segnali di violenza e contrastarli attraverso un percorso di consapevolezza abbinato a tecniche di autodifesa. È lo scopo del progetto, articolato in una serie di incontri e lezioni sul tema, aperto a uomini e donne di ogni età che, per la parte teorica, si svolgerà al centro Artemisia di Capannori. Il 14 novembre si parlerà di stalking, il 21 di violenza domestica e il 28 di violenza sessuale. Tra i relatori il personale specializzato della Polizia di Stato, la dottoressa Piera Banti, coordinatrice del Codice rosa per Lucca e Valle del Serchio, Daniela Caselli dell’associazione Luna e la psicologa e criminologa Silvia Calzolari. “Non ho paura”

prevede due corsi gratuiti di autodifesa, curati da maestri e istruttori di arti marziali. Il primo si svolgerà il 13, 20, 27 novembre e 4 dicembre alla Pia Casa. Il secondo, invece, nella palestra della scuola primaria “A. Bertolucci” di Capannori il 17 e 24 novembre e 1 dicembre. —

Fonte: Il Tirreno

Advertising