[ALTOPASCIO] Spray urticante in regalo ai gazebo della Lega Insorge Non una di meno

da
Advertising

lucca

Con la formula dello spray al peperoncino in regalo alle donne iscritte al partito e a quelle che si iscriveranno sul momento, anche in Lucchesia arrivano i gazebo della Lega di Salvini. Saranno in tutto sulle piazze di undici comuni della provincia, di cui sette – appunto – in Lucchesia. Come è già accaduto altrove, anche sul nostro territorio, è bastato l’annuncio a scatenare la protesta: a insorgere è Non una di meno Lucca, nodo locale del movimento femminista nazionale e transnazionale. «Rimandiamo al mittente questo regalo – spiegano le donne di Non una di meno Lucca – perché non vogliamo avere nulla a che fare con un partito che si fa portatore di valori e di politiche razzisti e oscurantisti, che colpiscono in primo luogo le donne. un partito che conduce un attacco sistematico alla Legge 194 che grazie alle lotte delle donne ha legalizzato in Italia, nel 1978, l’interruzione volontaria della gravidanza. Non voglia avere nulla a che fare con hi vorrebbe relegarci fra le mura domestiche, dove avviene la maggior parte delle violenze sulle donne, con chi concede gratuitamente le terre pubbliche incolte e mutui a tasso zero soltanto alle famiglie disposte a generare il terzo figlio, con chi smantella il diritto di famiglia con il disegno di legge Pillon contro cui abbiamo protestato in tutta Italia e anche a Lucca il 10 novembre».

«Anche la provincia di Lucca – spiegano invece dalla Lega attraverso il commissario provinciale Andrea Recaldin – risponde presente all’iniziativa lanciata dal coordinatore regionale Susanna Ceccardi per dire “no” alla violenza sulle donne. Ogni cittadino potrà fermarsi ai nostri gazebo per chiedere informazioni ai nostri esponenti politici. Le donne che aderiscono alla Lega potranno ritirare uno spray al peperoncino, ci si potrà iscrivere al nostro movimento».

«Daremo informazioni anche sulle iniziative della lega per la difesa delle donne», aggiunge Francesco Fagni della Lega locale. Con l’hashtag #ledonnenonsitoccano i gazebo si troveranno domani a Barga in piazza Pascoli, ad Altopascio in piazza della Magione, a Colle di Compito in piazza del cimitero, a San Martino in Freddana (Pescaglia), sul viale Santissima Annunziata a Villa Basilica. Domenica

18 invece si troveranno a Montecarlo in piazza Carrara.

«Il Comune di Lucca – aggiunge Fagni – è stato l’unico che non ci ha concesso il suolo pubblico. Così allestiremo il gazebo a Lucca in un luogo privato: domenica 18 dalle 15,30 alle 18,30 presso Achille Caffè». —

Fonte: Il Tirreno

Advertising

Leave a Reply

Your email address will not be published.