[ALTOPASCIO] Nove nuovi bus per la Piana contro guasti e corse saltate

da
Advertising

LUCCA. I bus nuovi ora ci sono. Il punto sarà capire se saranno sufficienti per risolvere i problemi segnalati negli ultimi mesi sulle linee che collegano i centri della Piana. Sono nove i mezzi che Ctt, a partire da oggi, metterà sulle strade lucchesi. Si tratta di Iveco da 10,7 metri che saranno utilizzate sulle linee extraurbane fra il capoluogo, Capannori, Porcari e Altopascio.

Proprio su queste tratte – a partire dall’inizio dell’anno scolastico – si erano registrati problemi a non finire, con corse saltate, pendolari e studenti rimasti a terra. Disagi molto spesso causati dalla rottura di mezzi ormai troppo vecchi. «Ora – spiega Alberto Banci, amministratore delegato Ctt – questi nuovi bus andranno a sostituirli e così riusciamo a dare una risposta vera alle esigenze del territorio. Purtroppo abbiamo scontato qualche mese di ritardo nella fornitura dei bus, che Iveco realizza in una fabbrica in Repubblica Ceca che doveva soddisfare molti ordini. Dovevano essere messi in strada a settembre, ma non ce l’abbiamo fatto e in questi mesi il parco ha sofferto molto».

Le “sofferenze” citate da Banci erano state all’ordine del giorno di una riunione in palazzo Ducale dello scorso 11 dicembre alla presenza di Provincia e dei Comuni di Lucca, Capannori, Porcari e Altopascio.

«Fu una riunione molto partecipata – ricorda il presidente della Provincia e sindaco di Capannori Luca Menesini – nella quale chiedemmo nuovi mezzi in pochi giorni. C’è stata una risposta significativa da parte di Ctt, vedremo se sarà sufficiente, soprattutto con il rientro a scuola subito dopo le feste. In ogni caso, dopo il 6 gennaio andremo in regione a incontrare l’assessore ai trasporti Vincenzo Ceccarelli per chiedere nuovi investimenti sul parco circolante».

Nuovi investimenti che – conferma Banci – sono previsti da Ctt anche grazie al “contratto ponte” siglato con la Regione in attesa della conclusione della gara di affidamento del servizio: «Arriveranno altri mezzi, anche su Lucca e saranno soprattutto bus extraurbani».

La necessità di sollecitare la Regione è stata ricordata anche dall’assessore di Lucca Gabriele Bove, mentre il sindaco di Porcari Leonardo Fornaciari si è detto soddisfatto della risposta spiegando che «le difficoltà oggettive di Ctt non potevano costituire un buon motivo per non intervenire agli occhi delle famiglie». Il vicesindaco di Altopascio Daniel Toci ha ricordato come «i disservizi ci siano sempre stati, ma ora siamo di fronte a una risposta che non è cosa da tutti i giorni».

In margine alla presentazione dei mezzi è stato affrontato anche il tema della sicurezza dei dipendenti, sempre più spesso presi a male parole se non aggrediti: «Sui mezzi urbani – spiega Banci – procediamo a isolare il conducente. Sugli altri abbiamo un collegamento satellitare che consente sia di monitorare la posizione

del mezzo sia di avere un contatto fra l’autista e la sala operativa. Verranno poi installate telecamere che registreranno quanto avviene nel bus e i cui filmati potranno essere visionati se ce ne fosse la necessità». —

L.C.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI

Fonte: Il Tirreno

Advertising