PORCARI Percorsi perdonali a Porcari in collaborazione con Asl, Medicina dello Sport, Atletica Porcari e CIF

da
Advertising

PORCARI – Una serie di percorsi pedonali dove fare una bella passeggiata all’aria aperta, per tenersi in forma, socializzare con altre persone e conoscere meglio le bellezze del territorio in cui viviamo. Il primo è già pronto, gli altri saranno completati a breve in modo da essere utilizzati singolarmente o con gite organizzate.

 

Lo prevede un apposito protocollo di intesa firmato stamani (22 gennaio) nella sede comunale dal vicesindaco Franco Fanucchi, dal direttore zona distretto Piana di Lucca dell’Azienda Usl Toscana Nord Ovest, Luigi Rossi, e dal presidente dell’Atletica Porcari Gino Diodati e dai rappresentanti del Cif di Porcari. Presenti anche l’assessore al sociale Lisa Baiocchi, il consigliere delegato allo Sport David Del Prete, il dottor Carlo Giammattei, direttore di Medicina dello Sport ambiti territoriali Lucca e Versilia Azienda Usl Toscana nord ovest, e Carla Franceschini e Angela Matteoni in rappresentanza del Cif.

 

Tutti i percorsi partono dalla Croce Verde perché lì insiste un parcheggio e un servizio sanitario. Il primo raggiunge la collina della Torretta per poi ridiscendere in paese e tornare al punto di ritrovo. “Un’opportunità per il benessere di tutti i cittadini – ha spiegato il vicesindaco Franco Fanucchi -, ma nello stesso tempo un’occasione per conoscere più a fondo le bellezze del nostro territorio. Il primo dei cinque percorsi è già pronto e tocca la collina della Torretta, luogo simbolo del paese. Abbiamo già provato questo tracciato, che presenta un dislivello di 130 metri, e lo abbiamo inserito attraverso Google Earth su una rappresentazione grafica in modo che chiun A questo abbiamo aggiunto un filmato che si fatto è una sorta di viaggio virtuale dalla partenza sino all’arrivo.

 

“Un’idea che nasce da un progetto regionale – ha detto Luigi Rossi – per creare dei percorsi dedicati in particolare a quella fascia della popolazione che si muove meno, dunque in un’ottica della prevenzione. Con le amministrazioni comunali lavoriamo anche per far conoscere aree del nostro territorio che sono meno conosciute attraverso percorsi riconoscibili e dunque percorribili in tutta sicurezza. Ogni comune predispone i suoi itinerari con la speranza che in un futuro prossimo che questa si trasformi in una rete interconnessa.

 

“Come medicina dello sport – ha aggiunto il dott. Giammattei – siamo passati al settore della prevenzione. Ci rendiamo conto di quanto sia importante nella popolazione anziana muoversi e socializzare. Tutto questo migliora il benessere fisico, diminuisce l’uso di farmaci e con essi la spesa sanitaria”.
Il Centro Italiano Femminile di Porcari ha già avviato un’esperienza di questo tipo e sono una cinquantina gli iscritti ai corsi, dai 55 ai 90 anni. “Il Cif – ha ricordato l’assessore Baiocchi – è la nostra spalla tantissime iniziative. A loro spetterà il compito di formare dei gruppi che possano usufruire di questa forma di socializzazione e contribuire al benessere fisico”.

 

L’altro partner di progetto è l’Atletica Porcari. “Un’associazione che si impegna nel settore podistico – ha sottolineato il consigliere delegato allo Sport, David Del Prete – che ogni anno organizza la Porcari Corre. Un recente rapporto ci dice che il 72% della popolazione non pratica nessuna attività sportiva e il nostro compito è quello di incentivare il moto”.

 

L’Asl Toscana Nord Ovest supporterà le iniziative attraverso la rete dei servizi relativi alla prevenzione e metterà a disposizione punti informativi realizzando eventi a tema, campagne di informazione e sensibilizzazione mirate alla promozione dell’attività fisica. Dei percorsi si parlerà anche al convegno Invecchiamento attivo – Le strategie del sistema sanitario toscano promosso dall’azienda Usl in programma sabato (26 gennaio) a partire dalle 8,30 nell’auditorium del Centro Sanitario di Capannori. È organizzato dall’Asl Toscana nord ovest e in particolare dal dottor Carlo Giammattei, responsabile della Medicina dello Sport di Lucca e Versilia, che ne ha curato anche la segreteria scientifica. Il convegno sarà anche un momento di presentazione delle iniziative in campo e di confronto tra tutti coloro che, a vari livelli, operano nella promozione dell’attività fisica nella popolazione anziana.

Fonte: Lo Schermo

Advertising

Leave a Reply

Your email address will not be published.