[ALTOPASCIO] Grave un ciclista investito da un’auto al Marginone

da
Advertising

altopascio. Un ciclista attraversa la strada. Una donna, alla guida della sua Fiat 600 non fa in tempo a frenare e lo travolge.

Un attimo che è costato caro a Gianfranco Lenti, ciclista di 61 anni di Ponte Buggianese, geometra in pensione, ricoverato in Rianimazione all’ospedale Cisanello di Pisa in prognosi riservata a causa di un grave trauma cranico.

L’incidente è avvenuto nel primo pomeriggio di ieri, all’incrocio tra via Mommianese Sud e via Poggio Baldino in località Marginone ad Altopascio: un punto molto pericoloso dove già in passato si sono verificati gravi incidenti stradali.

Sono circa le 14 e una donna di 44 anni, residente a Marginone, è alla guida della sua Fiat 600 diretta verso la propria abitazione quando si ritrova davanti un ciclista, proveniente dal cavalcavia che attraversa la strada. Lei forse non fa in tempo a frenare, lui (forse) compie una manovra azzardata. Fatto sta che l’impatto è violento: lei non riesce a frenare e lo travolge. Il ciclista finisce sul parabrezza dell’auto sfondandolo e poi cade a terra.

La conducente dell’auto si è immediatamente fermata per prestare soccorso al ciclista: è stata lei a chiamare il 118 che ha inviato sul posto un’automedica di Lucca e un’ambulanza della Croce Verde di Guamo. Vista la gravità della situazione è stato anche allertato l’elisoccorso Pegaso che ha poi trasportato il ferito in codice rosso all’ospedale Cisanello di Pisa.

L’uomo, durante le operazioni di soccorso respirava ma non era cosciente e nell’impatto ha riportato diversi traumi anche se a impensierire di più i medici è soprattutto il grave trauma cranico. La dinamica dell’incidente è ancora tutta da ricostruire: a effettuare i rilievi è stata la polizia municipale di Altopascio. E sempre la municipale ha anche sequestrato la macchina e la bicicletta che ora sono a disposizione dell’autorità giudiziaria per l’accertamento della dinamica.

La donna, subito dopo l’incidente, è stata accompagnata all’ospedale San Luca per effettuare i controlli previsti dalla legge sulle alterazioni psicofisiche (alcoltest e sostanze psicotrope): controlli che sono risultati tutti negativi. —

Federica Scintu

Fonte: Il Tirreno

Advertising