[ALTOPASCIO] Niente autovelox, "la via per Camaiore va allargata"

da
Advertising


LUCCA. Autovelox sulla via per Camaiore come azione di contrasto alla sua pericolosità? Alla proposta lanciata pochi giorni fa dal presidente e dal direttore di Aci Lucca (rispettivamente Luca Gelli e Luca Sangiorgio) Giuseppe Nardi, residente da una vita su questa strada “maledetta”, nonché ex presidente di circoscrizione 6, oggi impegnato nell’ambito di comitati cittadini, dice “no”. Un “no” deciso, totale alla proposta dell’Aci, che per venire in aiuto alla città e ai suoi abitanti, per i quali la via per Camaiore rappresenta un forte elemento di rischio, ha annunciato la sua iniziativa “Adotta un autovelox”, con cui gli enti locali verranno supportati anche dal punto di vista economico.


«Non si può dire che installando degli autovelox si risolve il problema di una strada pericolosa come la via per Camaiore – spiega Nardi -. L’unico modo per renderla più sicura – aggiunge – è intervenire con una imponente opera di ristrutturazione, c’è bisogno di interventi strutturali, altro che di autovelox. A mio avviso la proposta dell’Aci è del tutto fuori luogo. Così come è adesso, la strada non può stare, è troppo pericolosa».

Nardi chiama in causa la Provincia, cui compete la gestione delle strade, appunto, provinciali, asserendo che «deve prendere provvedimenti. La strada è stretta. Gli spazi laterali non esistono: non ha i requisiti per essere considerata strada provinciale, per questo bisogna affrettarsi a metterla a punto».

«Sulla via per Camaiore due camion che si trovano a passare in direzioni opposto non riescono a incrociarsi: non si può andare avanti così, bisogna muoversi. Da parte mia, sto cercando di mobilitare più persone ed enti possibile. La Provincia però non si muove».

Nel dossier pubblicato dall’Aci, la strada provinciale 1 Francigena che da Lucca porta a Camaiore, nel 2017 sono stati registrati sessanta incidenti di cui due mortali. Dei sessanta sinistri, 40 si sono verificati sul versante del comune di Camaiore (con un morto e 51 feriti); sul versante lucchese invece gli incidenti sono stati venti: questi numeri fanno della via per Camaiore la strada provinciale con il più alto numero di incidenti. La seconda strada più

pericolosa del territorio provinciale è il viale Europa a Marlia (19 incidenti), la via Lodovica a Borgo a Mozzano (strada provincia 2, 15 incidenti) e la via Lucchese Romana ad Altopascio, dove nel 2017 si sono verificati 12 incidenti. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI.

Fonte: Il Tirreno

Advertising

Leave a Reply

Your email address will not be published.