PORCARI Soldi per 36 telecamere fra centro storico e vie principali in periferia – Cronaca

da
Advertising

Porcari (LUCCA) –

LUCCA. Arrivano i soldi dal minitero dell’Interno per nuove telecamere nei centri della Lucchesia. Sono i risultati di un bando emanato dall’ex ministro Marco Minniti e che ha garantito ai nostri comuni, complessivamente, uno stanziamento di 521.150 euro. Nel dettaglio, al capoluogo andranno 240.000 euro, a Villa Basilica 208.600 euro, a Careggine 27.000 euro, a Castiglione 14.800 euro, a Fabbriche di Vergemoli 9.500 euro, a Fosciandora 3.250 euro e a Porcari 18.000 euro.

Per quanto riguarda Lucca, si tratta di trentasei nuovi occhi elettronici. Quindici saranno installati fuori dalle Mura, con un’attenzione particolare alle strade che portano al centro: davanti alla chiesa di Sant’Anna, fra piazzale Boccherini e via Catalani, in piazzale Ricasoli, fra via Bandettini e viale Europa, alla rotonda fra viale Puccini e viale Einaudi, fra viale San Concordio e via Bandettini, fra viale San Concordio e via delle Fornacette, alla rotonda fra viale San Concordio e via Savonarola, alla rotonda fra via Castruccio Castracani e via Dante Alighieri, alla rotonda fra via Romana e via Piaggia, in piazza del Popolo a Ponte a Moriano), fra via di Picciorana e via Pesciatina, fra via del cimitero di Vicopelago e via Nuova per Pisa, fra via di Sant’Alessio e via di Pieve Santo Stefano e fra via delle Ville nord e via della SS. Annunziata. In centro ne arriveranno 21: a piazzale San Donato, piazzale Verdi, fra via San Paolino e piazzale Verdi, via Santa Giustina, fra via San Paolino e via Galli Tassi, in via Fillungo all’altezza di piazza San Frediano, in piazza San Francesco, fra piazza San Martino e piazza Anteminelli, fra piazza della Magione e via V. Emanuele II, incrocio fra via Mordini e via Fillungo, fra via Guinigi e via Sant’Andrea, piazza dell’Anfiteatro, fra via della Dogana e via del Molinetto, piazza San Michele in Foro angolo via Calderia, angolo di piazza San Salvatore e via Santa Giustina; infine due telecamere sono previste per la sortita San Frediano e quattro per la sortita San Colombano. Particolarmente importanti queste ultime, che vanno a coprire luoghi “sensibili” individuati anche grazie alla collaborazione con le forze dell’ordine.

La quota di cofinanziamento messa dal Comune sarà di 80.000 euro: «Complessivamente fanno 320.000 euro – spiega l’assessore alla sicurezza Francesco Raspini – e si tratta del più grande investimento in questo campo. Tutte le telecamere, saranno collegate con le sale operative di Questura e Carabinieri che voglio ringraziare per la preziosissima collaborazione

nella stesura del progetto. Che è stato apprezzato proprio perchè frutto di un lavoro di squadra tra le istituzioni».

Entro aprile i progetti definitivi con il “visto” della Soprintendenza, entro maggio la gara ed entro fine anno il lavoro dovrebbe essere completato. —

Fonte: Il Tirreno

Advertising