[NEWS] Salotto del Vino e del Verde: anche l’edizione 2019 ha registrato il tutto esaurito in ogni serata 

da
Advertising

Salotto del Vino e del Verde: anche l’edizione 2019 ha registrato il tutto esaurito in ogni serata

 

 

Montecarlo, 12 settembre 2019

Si è conclusa lo scorso 7 settembre l’edizione 2019 del Salotto del Vino e del Verde, manifestazione enogastronomica andata in scena nella splendida cornice del giardino dell’Istituto Pellegrini-Carmignani, in centro a Montecarlo (LU). Per sette sere un pubblico ristretto ha potuto assaggiare i piatti della tradizione lucchese, preparati dai migliori chef del territorio e serviti in abbinamento ai vini Montecarlo DOC e IGT prodotti dalle aziende vinicole attive nel comprensorio previsto dal disciplinare.

NUMERI – L’evento ha fatto registrare il tutto esaurito in ogni appuntamento: circa 550 persone messe a sedere, oltre 2.500 piatti serviti e altrettanti calici di vino riempiti, per un totale 29 vini diversi assaggiati, a cui va aggiunto uno speciale champagne presentato dal mitico “Fuso” Carmignani come simbolo del gemellaggio tra Montecarlo e la cittadina francese Damery. Un lavoro mastodontico reso possibile grazie all’impegno di tantissimi attori coinvolti: il Comune, la Proloco e il Centro Commerciale Naturale di Montecarlo, la CCIAA, le aziende vinicole del Consorzio del Vino Montecarlo DOC, i ristoranti e i fornitori, ma anche la Fisar Montecarlo e l’AIS Lucca.

“Alla sua decima edizione Il Salotto del Vino e del Verde si consacra come il gioiello della festa del vino – afferma il Sindaco di Montecarlo, Federico Carrara – Il tutto esaurito in ogni serata testimonia abbondantemente il successo dell’iniziativa e della formula, che prevede l’abbinamento dei vini di Montecarlo con i prodotti tipici preparati dai più rinomati chef del territorio. Credo che di meglio davvero non si possa chiedere”.

“Il bilancio dell’edizione 2019 non può che essere positivo – sottolinea il consigliere delegato alle Politiche Agricole e alla DOC, Fulvio Donatini – il Salotto è nato per essere la punta di diamante della Festa del Vino e alla fine lo è diventato davvero. In dieci anni di ricerca e lavoro siamo riusciti a raggiungere un alto livello di servizio e di proposta enogastronomica. Per me e per tutte le realtà che partecipano alla realizzazione dell’evento, è davvero un’enorme soddisfazione Ad ogni modo non ci sediamo sugli allori: il nostro obiettivo è migliorare ogni edizione e per il 2020 stiamo già pensando a qualche novità”.

I PRODOTTI DI ECCELLENZA – L’evento ha permesso agli ospiti di assaggiare i migliori prodotti locali e regionali. Dai microgreen dell’azienda l’Ortofruttifero ai Salumi di Mare dell’omonima azienda di Buggiano, dal pesce dell’Impresa Pesca Coldiretti Toscana ai prodotti tipici della Garfagnana come la trota e il farro, passando per il fagiolo di Sorana, il pane di Altopascio, le carni dell’Antica Macelleria Giannini. Fondamentale il contributo dei

ristoranti che hanno partecipato all’iniziativa: Serendepico, Forassiepi, Trattoria DaVero, Osteria Martinelli, Locanda sotto i Portici, Enoteca La Torre e lo Chef Franco Mazzei.

50 ANNI DI VINO BIANCO DOC – Il 2019 per il vino di Montecarlo è un anno speciale, che coincide con i 50 anni dal Riconoscimento della Denominazione di Origine Controllata al vino Montecarlo Bianco. Questo anniversario è stato il tema portante dell’edizione 2019 del Salotto del Vino e del Verde e non sono mancati omaggi e occasioni per ricordarlo. Dal drappo raffigurante un’opera del pittore Roberto Pasquinell, donato dal Consorzio del Vino DOC al Comune di Montecarlo, al gemellaggio con la cittadina francese Damery per la produzione di uno champagne speciale con etichetta celebrativa, dal tortello d’oro di Valerio Chiesa regalato all’amministrazione, fino alla bellissima mostra sull’anniversario della DOC allestita alla ex Chiesa della Misericordia.

Share
Advertising

Leave a Reply

Your email address will not be published.