[NEWS] ALTOPASCIO – Lezione aperta a tutti Prosegue il corso divulgativo sulla piattaforma hardware Arduino

da
Advertising

Lezione aperta a tutti Prosegue il corso divulgativo sulla piattaforma hardware Arduino

Organizzato dall’Associazione Radioamatori Italiani sezione di Altopascio – Montecarlo

 

Prosegue e si conclude giovedì 24 ottobre il corso divulgativo, a ingresso gratuito, sulla piattaforma hardware Arduino. Appuntamento dalle ore 21.00 alle 23.00 in sala dei granai in piazza Ospitalieri ad Altopascio di fronte alla sede della sezione A.R.I. (Associazione Radioamatori Italiani) di Altopascio – Montecarlo che organizza le lezioni.

Durante la prima parte del corso dal titolo “Piacere sono Arduino!”, che si è tenuto giovedì 17, il socio Enrico Bragagnolo (IU5FFL) ha introdotto e spiegato il funzionamento della piattaforma hardware mostrando quante tipologie esistono e spiegando quali potrebbero essere alcune delle applicazioni per cui potrebbero essere impiegate, che cosa sono gli Sketch e ha fatto vedere l’utilizzo della scheda open source per piccole applicazioni come l’apertura di un cancello. Questo giovedì, invece, i temi trattati saranno il linguaggio di Arduino, come realizzare uno Sketch e, infine, verrà scelto un possibile impiego della scheda che verrà programmata da zero.

 

Giovedì 14 novembre, invece, il socio Moreno Collodi (I5NOD) terrà il corso “Trasmissioni Digitali” dove parlerà della differenza fra le trasmissioni tradizionali analogiche e le trasmissioni digitali, dei pregi e dei difetti, della differenza fra i tre principali sistemi digitali usati dai Radioamatori D-Star, DMR e C4FM, con una breve illustrazione di come sono strutturate le tre reti digitali e come iniziare a configurare gli apparati. I corsi proseguiranno fino a dicembre con i temi Radio Emergenza e Raspberry.

Dall’alluvione del Polesine del 1952 i radioamatori hanno sempre dato il loro contributo per le comunicazioni radio d’emergenza nelle calamità naturali, mettendosi a disposizione delle autorità competenti con propri mezzi e radio.

Al momento i radioamatori hanno anche in tutta Italia una rete capillare di ponti ripetitori, di cui una consistente parte è stata modificata da analogico a digitale, in modo da permettere una interconnessione più sicura.

I radioamatori quindi, oltre a essere ricercatori, sperimentatori, costruttori, possono anche dare un grosso contributo fattivo alla sicurezza pubblica.

 

I corsi sono organizzati dalla sezione A.R.I. (Associazione Radioamatori Italiani) sezione di Altopascio – Montecarlo.

Per maggiori informazioni: www.arialtopasciomontecarlo.it

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/arialtopasciomontecarlo/

Evento Facebook: https://www.facebook.com/events/502493820604129/

Per ulteriori informazioni: info@arialtopasciomontecarlo.it

 

Enrico Bragagnolo: nato a Sanremo il 7 ottobre 1959; nel 1978 consegue il diploma di maturità classica; nel gennaio del 1979 viene incorporato nella scuola allievi sottufficiali di Viterbo per la frequenza del corso primario di formazione e a luglio dello stesso anno viene trasferito alla scuola telecomunicazioni di Chiavari (GE) per la frequenza del corso di specializzazione di tecnico operatore ponti radio delle telecomunicazioni; nel 1981 consegue il brevetto di paracadutista militare e la qualifica di istruttore di tiro; nel 1985 consegue la qualifica di amministratore sistemi informatici e programmatore PL1 di Olivetti Digital e trasferito al centro elaborazione dati del Comando Brigata Paracadutisti Folgore; nel 1986 consegue la qualifica di programmatore linguaggio COBOL; nel 1988 consegue la qualifica di progettazione e certificazione LAN in cavo e fibra ottica; nel 1991 partecipa alla Missione Airone nel Kurdistan iracheno; tra il 1992 – 1993 partecipa alla Missione Restore Hope IBIS in Somalia; tra il 1996 – 1997 partecipa alla Missione IFOR – SFOR nella Bosnia Herzegovina, trasferito alla Sezione di Stato Maggiore dell’ufficio logistico del Comando Brigata Paracadutisti Folgore, con incarico di Addetto di Branca; nel 1998 consegue la qualifica di tiratore scelto e osservatore designatore; nel 1999 consegue il brevetto di volo per apparecchi privi di motore al A. e C.I.; nel 2000 partecipa alla Missione SFOR 2 a Sarajevo Bosnia Herzegovina; nel 2002 partecipa alla Missione in KFOR Kosovo; nel 2003 consegue la qualifica di istruttore di combattimento e guerriglia in aree urbane; nel 2005 partecipa alla Missione Antica Babilonia in IRAQ Nassiriya; nel 2007 partecipa alla Missione Leonte 2 in Libano; nel 2009 ottiene la qualifica “Mentor For Regimental Sergent Major”, per operazione OMLT (Operational Mentoring and Liaison Team), partecipa alla Missione OMLT in Afghanistan, qualificato in Afghanistan MARSOC Training Instructor for Afghanistan Army; nel 2011 partecipa alla Missione in Afghanistan presso ITALFOR del Regional Command West in Herat, trasferito al 183° Reggimento Paracadutisti NEMBO a Pistoia; il 29 dicembre del 2014 viene posto a riposo nella posizione di Ausiliaria; nel 2015 consegue all’ufficio territoriale per la Toscana del Ministero dello Sviluppo Economico la patente di operatore di stazione radio e radiomobile (radioamatore) con nominativo internazionale IU5FFL. Attualmente è istruttore allenatore federale del CONI, delle discipline di tiro presso il TSN Pescia, operatore pilota di droni nel gruppo comunale di Protezione Civile di Pescia.

Nella presente e-mail numero 2 allegati: comunicato stampa e foto lezione di giovedì 17 (il socio Enrico Bragagnolo – IU5FFL –  spiega Arduino).

Share
Advertising

Leave a Reply

Your email address will not be published.