PORCARI “Wonder women” chiude con una serata spettacolare a SPAM!

da
Advertising

LUCCA – Sabato 30 novembre h 21.00 a SPAM! (via don minzoni, 34 – Porcari) chiude la rassegna “Wonder women”, “La morte e la fanciulla”, uno spettacolo di danza scritto per uno straordinario trio di interpreti femminili, firmato da un duo storico e di eccellenza della danza contemporanea italiana, Antonella Bertoni e Michele Abbondanza, definito unanimamente dalla critica della danza e del teatro un capolavoro.

Lo spettacolo , candidato agli Ubu è vincitore del Premio Danza&Danza 2017 come miglior produzione italiana dell’anno. “…Emozionante…, opera visionaria dai tratti espressionisti, sviluppata in mirabile sintonia con l’omonima partitura di Schubert..”, scrive Rossella Battisti su Danza&Danza, “…uno stordente “memento mori”..Un umanissimo e commovente canto…” scrive Andrea Porcheddu su Gli stati generali, 

 

 

Così Abbondanza/Bertoni ci raccontano lo spettacolo: “In scena tre differenti “capolavori”.

Uno musicale: il quartetto in re minore “La morte e la fanciulla” di Franz Schubert. Uno fisico: l’essere umano nell’eccellenza delle sue dinamiche.Uno spirituale-filosofico: il mistero della fine e il suo continuo sguardo su di noi.

Un esempio di scrittura musicale che aspira all’infinito e accompagna l’ascoltatore oltre un’idea razionale, verso l’ignoto e il trascendente. Abbiamo cercato di capire, di aprire, come chirurghi, il corpo di questa scrittura per scrutarne i vuoti, gli spazi cavi e mai come questa volta comporre è assomigliato a un eterno precipitare, a un fuggire da ogni fine e da ogni senso.

 

 

> E’ necessaria la prenotazione scrivendo a residenze@nullspamweb.it 

Evento Fb: https://www.facebook.com/events/707920136358885/ 

Il prossimo appuntamento di SPAM!: il 4 dicembre a Capannori un un ospite d’eccezione, attore, autore: Paolo Rossi che apre la stagione di Arté e la 6 giorni di “TEMPI DI REAZIONE”, la rassegna di SPAM! dedicata alla nobile arte dell’improvvisazione

> Consigliata la prenotazione – info su su www.spamweb.it/it 

Evento FB: https://www.facebook.com/events/831439500605636/ 

 

> INFO e prenotazioni

BIGLIETTI SPETTACOLI: intero 10 euro / ridotto studenti 7 euro
Necessaria la prenotazione scrivendo a: residenze@nullspamweb.it

TEL. 3483213504 – 3483213503
Il programma della rassegna WONDER WOMEN e di TEMPI DI REAZIONE su www.spamweb.it/it 

Ufficio Stampa: Alessandra Moretti / ALDES : moretti@nullaldesweb.org T. +39 3483213503

CREDITS SPETTACOLO La morte e la fanciulla

regia e coreografia Michele Abbondanza e Antonella Bertoni

con Eleonora Chiocchini, Valentina Dal Mas, Claudia Rossi Valli

musiche F. Schubert La morte e la fanciulla  

titolo originale Der Tod und Das Mädchen

ideazione luci Andrea Gentili

luci Andrea Gentili e Nicolò Pozzerle

video JumpCut

organizzazione Dalia Macii

amministrazione e ufficio stampa Francesca Leonelli

produzione Compagnia Abbondanza/Bertoni

scheda web spettacolo http://www.abbondanzabertoni.it/1_…/Lamorteelafanciulla.html 

 

 

BIO

 

 

Antonella Bertoni e Michele Abbondanza

Dall’esperienza newyorkese nella scuola di Alwin Nikolais agli studi francesi con Dominique Dupuy, attraverso le improvvisazioni ‘poetiche’ di Carolyn Carlson, lo studio e la pratica dello zen, Michele Abbondanza (co-fondatore del gruppo Sosta Palmizi e docente alla Scuola di Teatro del Piccolo di Milano) e Antonella Bertoni fondano la Compagnia Abbondanza/Bertoni riconosciuta come una delle realtà artistiche più prolifiche del panorama italiano per le loro creazioni, per l’attività formativa e pedagogica e per la diffusione del teatro danza contemporaneo.

— — — 

“Wonder women” è una rassegna curata e realizzata da ALDES, con il patrocinio e la collaborazione dei Comuni di Lucca e Capannori, con il sostegno di Regione Toscana, Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e Repulp.

 

“Wonder women” è un tributo a tutte le donne che hanno avuto la tenacia, il talento e la fortuna necessarie ad emergere e lasciare un segno nella storia delle arti e del pensiero. Una moltitudine così vasta e varia da essere oggettivamente irrappresentabile. Questa rassegna presenta dunque una costellazione, necessariamente parziale, di figure femminili diversissime per generazione, linguaggi, ambiti culturali, formazione e provenienza geografica.  Danzatrici, attrici, registe, coreografe, drammaturghe, studiose e pensatrici che, nella inevitabile parzialità delle scelte, intendono rappresentare la sterminata ricchezza dell’apporto femminile al mondo della cultura. Durante la rassegna andranno in scena donne austriache, olandesi, lussemburghesi, svizzere, libanesi e iraniane, così come naturalmente molte italiane; si parlerà di una delle più grandi e innovative coreografe del ‘900, americana, morta purtroppo qualche anno fa, e di una costellazione di figure femminili nate nell’Europa dell’est fra la fine del IXX secolo e l’inizio del XX, che hanno combattuto con incredibile energia per un mondo meno iniquo. “Wonder women” è quindi un atto simbolico, un gesto di gratitudine e riconoscenza rivolto a tutte le donne, note o sconosciute, che hanno contribuito e contribuiscono con coraggio all’evoluzione del pensiero.

Fonte: Lo Schermo

Advertising

Leave a Reply

Your email address will not be published.