[REGIONE LIGURIA] Boitano: "Rinnoviamo il ricordo di questi giovani e indimenticabili eroi"

da
Advertising

n.308
Lotta di Liberazione
Il consigliere regionale ha partecipato questa mattina, a Favale di Malvaro, in rappresentanza dell’Assemblea legislativa alla cerimonia che ricorda le sanguinose spedizioni dell’esercito nazifascista avvenute fra il novembre e il dicembre 1944 dove trovarono la morte 9 giovani partigiani
Il consigliere regionale Luca Garibaldi ha tenuto l’orazione ufficiale


Questa mattina il consigliere regionale Giovanni Boitano ha partecipato, a Favale di Malvaro, in rappresentanza dell’Assemblea legislativa alla cerimonia commemorativa dei partigiani uccisi fra il novembre e il dicembre 1944 a Centonoci, sul monte Pagliaro e a Borgonovo Ligure.
«Erano i giorni in cui la libertà dal giogo nazifascista si avvicinava sempre più vicina e, proprio per questo, la repressione si fece più crudele e sanguinosa. Tutta la Fontanabuona fu teatro di spedizioni tanto più inutili quanto spietate. E’ dovere delle Istituzioni e di ogni singolo cittadino italiano onorare il ricordo di quanti non vollero sottoporsi alla tirannia e, in nome degli ideali più alti di pace e democrazia, sacrificarono la propria vita».
Boitano ricostruisce i tre diversi episodi: «Il 22 dicembre venivano uccisi in un casolare di Centonoci cinque componenti della Brigata Berto: Alfredo Carzino, Mario Chiesa, Battista Coppini, Luigi De Giovanni e Giovanni Napoli. Proprio qui, dove oggi si celebra quella tragedia, – ha ricordato commosso – furono deposte le cinque bare. Due giorni dopo, a Borgonovo Ligure, vennero trucidati Bartolomeo Lusardi e Luigi Squeri. Nemmeno un mese prima, sul monte Pagliaro, la stessa sorte era toccata a Giacomo Croce e Mario Ginocchio. Tanti vecchi di questa terra conservano ancora la memoria di quelle tragiche esecuzioni, ora tocca a noi rinnovare il ricordo di questi giovani e indimenticabili eroi».
Alla cerimonia era presenti, fra gli altri, il sindaco di Favale Ubaldo Crino. Il consigliere regionale Luca Garibaldi ha tenuto l’orazione ufficiale.
Al termine della commemorazione il Gruppo Folk Favale “O Castello” ha intonato “Bella Ciao”.

Fonte: Regione Liguria

Advertising