PORCARI Studenti lasciati a piedi a Porcari: il sindaco Fornaciari chiede chiarezza

da
Advertising

PORCARI – Continua l’incresciosa odissea degli studenti di Porcari lasciati a piedi dai mezzi di trasporto pubblici quasi ogni mattina.
Dopo l’ennesimo disagio subito dai cittadini, il sindaco Fornaciari alza la voce per interrompere questo disservizio.

 

<<Adesso basta – esordisce Fornaciari -. Non è possibile continuare a sopportare questo continuo disservizio, soprattutto quando a rimetterci sono i ragazzi e la loro frequenza scolastica. Per non parlare delle difficoltà arrecate alle famiglie, che ogni mese pagano per un servizio che è inadatto>>.

 

Il sindaco vuole risolvere questa situazione che è diventata insopportabile per i porcaresi e continua ribadendo quanto a lungo abbia cercato di mediare auspicando un cambiamento, anche con il supporto del consigliere comunale Pietro Ramacciotti.

 

<<Gli utenti di Porcari si trovano spesso nella condizione di non poter salire sull’autobus. Non c’è bisogno di ricordare che le prestazioni di CTT Nord hanno le caratteristiche di un pubblico servizio strettamente connesso al diritto allo studio>>.

 

Il sindaco Fornaciari ribadisce come questo appello arrivi dopo molti episodi, l’ultimo del 14 gennaio, e tiene a precisare: <<Sono a conoscenza anche del fatto che a breve nuovi mezzi entreranno in servizio, ma ciò non riduce o attenua quanto da tempo segnaliamo. Nei vari incontri formali e informali. I genitori e i ragazzi esigono risposte tempestive e concrete>>.

Fonte: Lo Schermo

Advertising

Leave a Reply

Your email address will not be published.