Rete del Verde, Altopascio rinvia l’ingresso

da
Advertising

L’idea avrebbe potuto essere interessante. Ma non se ne farà niente. Mi riferisco al ventilato ingresso di Altopascio nella cosiddetta Rete del Verde che a Capannori hanno allestito attraverso la rassegna dedicata alle camelie, (nella foto) alle ville tipiche ma anche in gemellaggio ad esempio con l’azalea di Borgo a Mozzano. Altopascio era stata tirata in ballo soprattutto per le qualità botaniche e floricole delle specie vegetali presenti nell’oasi lacustre del Sibolla. Il pollino, l’aggallato (si chiama così perché sta a galla sull’acqua del lago) rappresentano la memoria e al testimonianza dell’alternarsi delle ere geologiche. Il Sibolla però non è interamente del comune del Tau. Per il momento si è preferito soprassedere, l’alleanza sui fiori è tramontata.

M.S.

Advertising