Pellegrinaggio degli altopascesi da Canterbury a Reims

da
Advertising

Ci sarà anche un gruppo di pellegrini altopascesi nel viaggio a piedi, dal 20 giugno al 3 luglio, lungo gli antichi itinerari della via Francigena, da Canterbury, a breve distanza da Londra, fino al Nord della Francia, nei pressi di Reims, dove si trova una delle cattedrali gotiche più famose ed importanti d’Europa, teatro dell’incoronazione dei re transalpini fino al 1825. Nel 2011 con l’arrivo al Gran San Bernardo si completerà l’intero tragitto, da Canterbury alla Terrasanta. Iniziativa sicuramente di spessore culturale, nel segno della strada che ha segnato il destino del Medioevo e su cui Altopascio, intorno all’XI secolo costruì la sue fortune, con l’epopea dei Cavalieri del Tau e del complesso ospitaliero di cui ancora oggi si conservano quasi intatte le vestigia. Altopascio recita un ruolo da protagonista assoluto e non solo per la storia. L’assessore alla cultura, Nicola Fantozzi, è infatti vicepresidente europeo delle associazioni delle vie Francigene e ciò consente di essere in pole position per l’organizzazione di progetti di ampio respiro. Fantozzi sarà a Londra il 18 per definire l’iniziativa. Nell’avventura in terra d’Oltralpe, un pullman attrezzato seguirà il plotone di podisti per l’assistenza medica eventuale e il punto d’appoggio logistico. Il 24 luglio, infine, ad Altopascio, “Veglie Francigene”, manifestazione di rievocazioni storiche.

Advertising