Ok del Tar alla nuova farmacia di Marginone

da
Advertising

Il Tar ha dato l’ok per la nuova farmacia di Marginone, nel comune di Altopascio. No invece alla modifica che ha portato alla sottrazione di una porzione di territorio alla sede uno, per assegnarla alla tre. I giudici della seconda sezione del Tribunale amministrativo regionale, hanno ritenuto parzialmente fondato il ricorso presentato, l’anno scorso, dagli avvocati Natale Giallongo e Maria Cecilia Mannocci, per conto del dottor Pierluigi Regoli, titolare della Farmacia “Tonini” di Altopascio (sede uno), contro Regione, comune, l’Asl 2 e le “Farmacie Altopascio”. Oggetto del contendere la delibera della giunta regionale che ha dato conto della revisione della pianta organica delle farmacie e ha istituito la quarta sede nel comune di Altopascio ridelimitando i perimetri. Per i giudici la scelta di ridurre l’area della sede uno a vantaggio della tre appare manifestamente illogica in assenza di qualsiasi elemento obiettivo da cui desumere che la sopravvenuta situazione di squilibrio riguardasse effettivamente quelle due sedi e in quale misura. Il nuovo presidio di Marginone sarà privato, perché vige il criterio dell’alternanza e l’ultimo attivato è stato quello comunale al Turchetto (ma nel nuovo regolamento urbanistico si prevede che troverà collocazione nella zona dell’Agliaio). Perché la necessità di una quarta farmacia? La legge ne prevede una ogni quattromila abitanti: Altopascio sta toccando i 15 mila, da 14001 in poi poteva essere fatta la richiesta.

Alberto Gavazzeni

Massimo Stefanini

Advertising