Il pane di Altopascio convince gli imprenditori russi

da
Advertising

Un tempo c’era la cortina di ferro e i prodotti occidentali erano banditi. Adesso invece vanno a ruba, compresa la nostra gastronomia. Grande successo del pane di Altopascio nella ex Urss al “Russian Italian Forum on bread-pasta making” che si è svolto a Mosca nei giorni scorsi a cura del Banco Popolare (che nella capitale ha un ufficio di rappresentanza), la holding che controlla la Cassa di Risparmio di Lucca, Pisa e Livorno. Promossi incontri tra imprenditori locali del settore e quelli italiani: tra questi Ottorino Giannotti della Toscana Pane di Altopascio, oltre ad altri colleghi di Cuneo, Verona, Ravenna, Rozzano (Milano). Il forum, alla fiera moscovita, è stato condotto da Yuri Katnelson, numero uno dell’associazione Panificatori Russi. Il viaggio russo si è rivelato anche un’occasione di visite istituzionali.

Gustavo

Advertising