Bama basket Altopascio, stagione da incorniciare

da
Advertising

Alzi la mano chi, in un sabato di inizio autunno, alla presentazione della squadra in sala consiliare, avrebbe scommesso su una stagione del genere per il Bama basket Altopascio. Il team del presidente Guidi, per la prima volta in C nazionale, ha compiuto un piccolo prodigio sportivo. In un campionato foramto da corazzate (Montecatini ad esempio, sì proprio quella che era in A) il veloce e agile anche se menoo potente brigantino del Tau ha evitato gli scogli più pericolosi navigando sempre in una pretigiosissima, per una matricola, metà classifica. E tutto ciò giocando sempre in trasferta, dovenfdo emigrare a Ponte Buggianese per le partite interne. Ricordo anni fa, nelle finali Ncaa americane, il torneo universitario, tra le mitiche Ucla, Georgetown e quant’altro, l’intrusione di un piccolo ateneo, Seton Hall, sconosciuto ai più, che sfiorò il titolo. Fatte le debite proporzioniè accaduta la stessa cosa. Ora però caro Guidi, ci abbiamo preso gusto: devi allestirci una bella squadrettina anche per il 2011-2012. Poi arriverà anche il palazzetto. La costanza è importante nella vita. Intanto date il meglio ai playoff, contro Siena è impresa ardua (andata 1 maggio) ma non impossibile.

 

Advertising