Gelmini: la Riforma dell’Università è soddisfacente!

da
Advertising

Gelmini: la Riforma dell'Università è soddisfacente!

Università, novità dal Ministero? Sembra che gli assegni di ricerca piu’ alti (+20%),  infatti secondo quanto emerge da alcune note stampa sembra quasi raddoppiata la percentuale dei fondi assegnati alle universita’ su base meritocratica, così come sembrerebbe vi siano  norme per bilanci piu’ trasparenti, riduzione del numero dei corsi di laurea, razionalizzazione dei settori scientifico-disciplinari, certificazione degli atenei e valutazione della qualita’ della ricerca, nuove procedure per l’abilitazione scientifica nazionale e l’internazionalizzazione dell’universita’, 106 milioni per i progetti di ricerca Prin. Tutto bene? Tutto come previsto dal Ministero? Chissà! Grande novità poi per il test di  medicina in inglese. Il ministro  Mariastella Gelmini ha illustrato, oggi, nel corso di una conferenza stampa l’iter della Riforma. Secondo ciò dichiarato dal Ministro, la Riforma dell’universita’ proseguirà a grandi passi infatti dei 38 provvedimenti previsti (decreti legislativi, regolamenti, decreti ministeriali), 32 sono gia’ stati firmati dal ministro e a breve saranno emanati anche i restanti 6. Sette decreti saranno approvati in via definitiva entro luglio e i rimanenti entro fine settembre.Gli assegni di ricerca passeranno da 16mila euro a 19360 con un aumento di circa 3mila euro, inoltre il tetto agli assegni di ricerca e’ stato abolito. Entro fine 2011 saranno l sbloccate le nuove procedure di abilitazione scientifica nazionale, prerequisito necessario per l’accesso alla docenza. Si tratta di una rigorosa valutazione dei meriti scientifici dei docenti basata su criteri di merito e qualita’ predefiniti; secondo quanto è dato sapere poi saranno istituite nuove modalita’ di selezione per l’attivazione di dottorati di ricerca, basate sui criteri riconosciuti anche a livello internazionale. Anche i dottorati dovranno essere accreditati e dunque certificati e valutati.

Advertising