Alternativa Democratica sulle indennità

da
Advertising

Forse si tratta di sensibilità politica o forse solo di opportunismo , certo è che ridursi lo stipendio e dare un taglio ai costi della politica, in questo momento di crisi e di ristrettezze è un segnale forte , da ammirare e commentare con favore ; dunque va bene. Va bene il sindaco e la giunta di Porcari (centrosinistra) , che ha tagliato le indennità del 10 per cento e un assessorato, per mettere il ricavato (circa 40 mila euro) a disposizione del comune . Va bene anche il sindaco Fantozzi di Montecarlo (centrodestra) che decide di devolvere una tantum la propria indennità di carica (circa 1900 euro) ai servizi per la cittadinanza.  Mentre gli altri si rimboccano le maniche, Marchetti, sindaco di Altopascio, ha liquidato in consiglio comunale la proposta dei consiglieri di Alternativa Democratica, per destinare il 40 per cento delle indennità percepite ad un fondo sociale chiamato “Un gettone per Altopascio”, proposta alla quale aderirono pubblicamente tutte le liste concorrenti durante la campagna elettorale. Se ad oggi il sindaco marchetti avesse mantenuto la promessa fatta, a poco meno di tre mesi dalle elezioni il Comune avrebbe giá risparmiato circa 10.000 euro. Probabilmente i sindaci di Porcari e Montecarlo hanno scelto di fare una politica al servizio dei cittadini, per Marchetti invece, è evidente che la politica significa professione e quindi deve essere retribuita adeguatamente, e dunque niente tagli a favore dei cittadini.Il Marchetti, rispetto ai colleghi dei comuni vicini e limitrofi si qualifica e rimane isolato; forse pensa davvero che il nostro comune sia un isola visto che continua a fare promesse da marinaio.


Stefano Bianchi I.D.V. Altopascio

Advertising