Notte Bianca, un programma di…minima

da
Advertising

Chissà se ai politici fanno corsi di demagogia. Ci riferiamo alla Notte Bianca di Altopascio, ormai prossima, sabato 3 settembre. Se ne parla come se fosse il non plus ultra. Ma non c’è nulla di interessante. Le cover band? Ce ne sono a bizzeffe e costano poco. Ci voleva un nome. Almeno Ferruccio Del Sarto organizzava qualcosa di allegro. In altre zone toscane hanno suonato gratis gruppi di fama nazionale in occasione di queste manifestazioni. Se il CCN e il comune non hanno i soldi, che stiano fermi. E chi verrà da fuori senza sapere del servizio d’ordine e dei 5 euro del costo dell’ingresso, come reagirà? Sarà come gli anni passati? Sembra che sia tutto confermato. Una della motivazioni della giunta altopascese sul biglietto a pagamento fu la necessità di selezionare la…clientela. “Se fosse gratis entrerebbero anche gli extracomunitari che non hanno un euro”.  Strano che non si pensi ad una tassa di soggiorno. Altopascio è così incantevole….!!!  Comunque è un successo annunciato. Il commercio locale tirerà un sospiro di sollievo e agli spettatori? Circa 6.500, (il comunicato del comune è già pronto da tempo) anche se diluviasse.

Advertising