Una macchina dell’Arpat in Padule per misurare le sostanze inquinanti

da
Advertising

Tutto cominciò con l’incendio di fine agosto sulla Bientinese. Scoperta una discarica abusiva a Orentano, adesso messa in sicurezza, attualmente, a distanza di oltre un mese, la gente continua a dormire male la notte per il tanfo acre che arriva dal Padule e che i venti dirottano su Altopascio e Porcari. Ora la responsabilità di questi disagi sembra sia la torba, così è stato detto al summit di Orentano alla presenza dei comuni interessati, degli esponenti di Asl e Arpat di competenza, della provincia di Lucca e quella di Pisa, dei tecnici del Consorzio. La proposta è quella di allagare il Padule per spegnere definitivamente la combustione sotterranea.

Advertising