Liberaltopascio sul lavoro: “Amministrazione comunale latitante”

da
Advertising

Gli esponenti di Liberaltopascio, l’associazione creata da Matteo Tori, stanno preparando una bozza, un documento programmatico con soluzioni da proporre per quella che è la vera emergenza di questo momento, il lavoro. “L’amministrazione comunale non sta facendo niente, salvo snocciolare dati su fantomatiche aperture di nuovi negozi – dicono i rappresentanti di Liberaltopascio-  statistiche strane, per loro non chiude mai nessuno. Invece molte attività ad Altopascio sono scomparse. Certo che se si guarda solo a corso Cavour… Se analizziamo la fotografia attuale a livello occupazionale di Altopascio – esordisce il presidente dell’associazione Maurizio Mazzanti – ci rendiamo conto di come vi siano criticità notevoli. Oltre al passato, con Cover e Fonderia in primo piano, adesso abbiamo molta preoccupazione per i quasi 100 dipendenti Conad, compreso l’indotto. Il sindaco ha esplicitamente affermato che solo una decina sono della cittadina del Tau, noi ci preoccupiamo anche degli altri. Il nostro municipio non parla mai di tali problemi. Solo immagine, ma le difficoltà vere della gente sono altre. Si è abbassata la qualità della vita, in proporzione con l’aumento della popolazione. Molte ditte locali artigiane, edili e di altri settori hanno dovuto alzare bandiera bianca ad Altopascio e dintorni”.

Advertising