Sollecito annulla la messa chiesta per ricordare Meredith

da
Advertising
Sollecito annulla la messa chiesta per ricordare Meredith
Sollecito annulla la messa chiesta per ricordare Meredith

Raffaele Sollecito aveva chiesto a don Raffaele Gramegna di celebrare una messa nella parrocchia di San Giuseppe, a Giovinazzo, per ricordare Meredith; era già stata esposta la locandina con l’avviso della funzione, fissata per venerdì. Ha cambiato idea, ha preferito annullare tutto, in seguito al clamore suscitato. Raffaele Sollecito ha commentato al settimanale Oggi: “Non voglio che un momento di raccoglimento e di preghiera abbia un impatto mediatico senza precedenti”

Meredith Kercher è scomparsa il primo novembre del 2007, a Perugia; indagati per il suo omicidio erano proprio Raffaele Sollecito con l’americana Amanda Knox, ed erano stati condannati in primo grado con l’accusa di averla uccisa. Per questo hanno passato in carcere ben 4 anni, fino a 2 settimane fa, quando c’è stata l’assoluzione da parte della corte d’Appello. Il prossimo, e ultimo, grado di giudizio è quello della corte di Cassazione, che non si è ancora pronunciata.

Sollecito è la prima volta che risponde pubblicamente da quando è uscito dal carcere, e, in occasione della messa, sarebbe stata anche la sua prima uscita pubblica.

Accantonata quest’idea, pensa di partire per gli Stati Uniti, direzione Seattle, per andare a trovare Amanda, con la quale-riferisce sempre al settimanale Oggi- è in contatto giornaliero.

Sollecito annulla la messa chiesta per ricordare Meredith
Sollecito annulla la messa chiesta per ricordare Meredith
Advertising