Accordo Altopascio San Miniato per la Francigena

da
Advertising
In attesa del nuovo finanziamento regionale del masterplan della via Francigena, per la messa in sicurezza e valorizzazione del percorso, è stato siglato un patto fra Altopascio e S.Miniato. L’occasione nasce dall’ attesa conclusione della seconda tappa della via Francigena in Toscana, dopo la Monteriggioni-San Gimignano, che collega appunto il capoluogo altopascese a S.Miniato. L’accordo è giunto al termine del convegno “La via Francigena oggi. Spiritualità, tradizione, promozione”, che si è svolto nella giornata di venerdì, con la partecipazione di molte associazioni di volontariato, che faranno parte di una rete di coordinamento e sviluppo del territorio legato a questo importante elemento storico, culturale e spirituale, collegato ai prodotti tipici delle rispettive zone. 
Insieme all’assessore Nicola Fantozzi, che è anche vicepresidente dell’Associazione Europea delle Vie Francigene che rappresentava nella circostanza , hanno partecipato all’incontro la Misericordia di Altopascio, l’associazione culturale Teupascio, il Centro Commerciale Naturale, l’ Ascom , la Pro Loco, l’Associazione Pellegrini della via Francigena. 
“ Abbiamo portato l’esperienza di Altopascio che su questi temi è da anni impegnata in molti progetti , come per la gestione della Foresteria e per le altre iniziative legate alla Francigena che vedono transitare sul nostro territorio migliaia di pellegrini l’anno- ha dichiarato Fantozzi-. Molto importante sarà l’apertura ufficiale del tratto Altopascio-S.Miniato, che offrirà altre opportunità legate a questo percorso”.
 
Advertising