Ancora grave il bimbo di 18 mesi ricoverato per cocaina

da
Advertising
Ancora grave il bimbo di 18 mesi ricoverato per cocaina
Ancora grave il bimbo di 18 mesi ricoverato per cocaina

Rimangono gravi le condizioni di salute del piccolo Samuele, ancora ricoverato nel reparto di rianimazione dell’ospedale dei Bambini di Palermo;  il bimbo, 18 mesi, vi era stato portato dalla madre 25enne per un apparente insufficienza respiratoria; mentre i medici lo visitavano hanno scoperto i primi segni di violenza, lividi, graffi ed anche bruciature sulle mani, ma la scoperta più terribile è stata quando sono arrivati i risultati delle urine: il piccolo aveva una concentrazione di cocaina a livelli di overdose.

La madre, subito raggiunta dal compagno, il 28enne Carlo Marzella, è stata arrestata dai carabinieri, e solo dopo un lunghissimo interrogatorio, il Marzella, sarebbe crollato, ammettendo le numerose volte che la donna picchiava i figli, e raccontando che la sera del ricovero del piccolo, avrebbe usato cocaina insieme a lei, poi avrebbe lasciato il sacchetto contenente la droga sul tavolo per andare al bagno, al suo ritorno era sparito, adesso l’atroce dubbio che il bimbo l’abbia ingoiata.

Advertising