Corteo in centro per la Panem

da
Advertising

Per il momento non vi sono grosse novità. Il corteo lungo le strade di Altopascio, da corso Cavour, a via Gavinana e sul viale Europa, è servito per sensibilizzare la gente. Stiamo parlando della Panem spa, l’azienda di Badia che rischia la chiusura e i 65 dipendenti il licenziamento. Dopo che il gruppo Novelli, che da luglio ne ha acquisito il 99 per cento, si è defilato. Già la produzione era delocalizzata, con il pane di Altopascio prodotto a Milano, adesso sembra arrivato il game over. A meno che non arrivi in compratore o un finanziatore. Richiesta la cassa integrazione guadagni straordinaria, intanto però i dipendenti devono ancora percepire alcune mensilità e la richiesta di concordato preventivo non potrà che frenare i tempi. Sarà un Natal durissimo per i 65 addetti dello stabilimento altopascese che in uno dei cartelli hanno scritto: “Ai nostri figli racconteremo el stesse favole che ci ha fatto credere Novelli”.

Advertising