Panem, attesa per la richiesta di concordato

da
Advertising

Attesa nelle prossime ore la decisione del tribunale di Monza (la richiesta è stata fatta in Brianza perché a Muggiò, lì vicino c’è il secondo stabilimento Panem) sulla richiesta di concordato preventivo perla Panem.Mentregli operai si recheranno a Terni per parlare con i vertici del gruppo Novelli, tra poco si dovrebbe conoscere con precisione la decisione dei giudici. In caso di accettazione del concordato si aprirebbe la possibilità del recupero della storica impresa altopascese ma soprattutto l’attivazione della cassa integrazione guadagni o straordinaria per 12 mesi ed eventualmente prorogati per altri6. Inparole povere, i dipendenti (che devono ricevere la mensilità di novembre e la tredicesima) avrebbero la possibilità comunque di respirare, incassando circa l’80 per cento dello stipendio ed onorare così bollette, mutui, spese per le proprie famiglie.

Advertising