Spiragli per la Panem

da
Advertising

Lino Giovannelli, Flai Cgil, dal bus di ritorno da Terni, non nasconde la sua soddisfazione. Una delegazione della Panem si è recata di fronte ai cancelli del gruppo Novelli, che ha acquisito Panem in estate salvo poi disimpegnarsi. I lavoratori, una trentina su 60 totali che rishciano il posto, sono stati ricevuti da dirigenti e soprattutto dal patron di 81 anni Torquato Novelli, il fondatore della holding umbra famosa ad esempio per il marchio Ovito, leader nel settore agroalimentare dell’italia centrale. L’anziano proprietario si è detto disponibile a riconsiderare la situazione dello stabilimento altopascese, magari convertendolo e riassorbendo gradualmente gli addetti. Inoltre dal tribunale di Monza è arrivata la notizia tanto attesa: accettata la richiesta di concordato preventivo. Ora, in attesa della nomina del commissario giudiziale, forse si potrà accedere alla cassa integrazione straordinaria.

Advertising