Multata la Fapim per 80 mila euro per non aver assunto lavoratori disabili ma l’azienda non ci sta e presenta ricorso

da
Advertising

Il Nucleo Operativo dei carabinieri dell’Ispettorato del Lavoro ha elevato un verbale di circa 83 mila euro alla ditta Fapim di Altopascio. Il motivo? L’azienda, 300 dipendenti circa, produttrice di accessori per serramenti, con due stabilimenti (casello autostrada e Spianate) non avrebbe assunto la percentuale di legge, uno ogni 15 dipendenti, lavoratori disabili. Ma l’impresa ha impugnato il verbale e ha già inoltrato due ricorsi. A sostegno delle tesi del gruppo del presidente Bellandi anche alcune sentenze della Cassazione. La Fapim aveva intenzione di assumere i diversamente abili, ma aveva chiesto al centro per l’impiego le necessarie qualifiche, insomma figure professionali adatte alla sua attività. L’impresa, tanto per fare un esempio, aveva bisogno di un fresatore e gli era stato invece mandato un…pizzaiolo! La vertenza andrà avanti. 

Advertising