Marchetti chiede a Zei di ripensarci

da
Advertising

“Chiedo ufficialmente al consiglio direttivo di respingere le dimissioni di Giancarlo Zei dal ruolo di presidente del gruppo musicale omonimo, pur comprendendone l’amarezza dopo la mancata esecuzione del concerto previsto per la vigilia di San Jacopo”.  Parole del sindaco di Altopascio Maurizio Marchetti dopo le polemiche dei giorni scorsi. Zei si era dimesso dopo aver preso atto che la maggior parte dei musicisti del gruppo era in vacanza, così dopo decenni di tradizione è saltato l’impegno di piazza Ospitalieri del  24. Il consiglio direttivo ha chiesto scusa alla cittadinanza ringraziando Zei per l’impegno degli ultimi anni. “E’ il presidente storico e proprio per questo deve recedere dal suo proposito – ha aggiunto Marchetti – credo che anche i singoli ragazzi che per anni hanno avuto la possibilità di avere gli strumenti a disposizione per esercitarsi, debbano convincere Zei a rimanere. Certamente sono rammaricato per l’accaduto ma l’incidente, se così vogliamo definirlo, si può chiudere qui, proseguendo invece la funzione sociale e culturale della banda Zei”.

Advertising