Tenta suicidio, salvato da carabiniere

da
Advertising

E’ salito fino al secondo piano del palazzo dove abita, nel centro di Altopascio, minacciando di gettarsi nel vuoto, da un’altezza di quasi7 metri, brandendo un coltello con un lama lunga40 centimetri. L’uomo ha motivato la volontà dell’insano gesto con problemi a trovare lavoro. Sul posto è intervenuta prontamente la pattuglia dei vigili urbani e quella dei carabinieri di Capannori, oltre ai vigili del fuoco. Il soggetto in questione ha preteso di parlare con il sindaco il quale alle due di notte è arrivato sul posto. Il primo cittadino, Maurizio Marchetti, ha cercato di calmare l’uomo e poco dopo le forze dell’ordine lo hanno immobilizzato riducendolo a miti consigli. Gran parte del merito va ad un carabiniere che è riuscito, rischiando la propria incolumità, a fermare l’aspirante suicida, togliendogli l’arma da taglio e convincendolo a scendere. Attraverso il 118, un’ambulanza ha trasportato il soggetto all’ospedale di Lucca per accertamenti.

Advertising