Gioca alla “guerra”, vola giù da un capannone nella zona industriale di Altopascio

da
Advertising

EPSON DSC pictureGiocavano alla guerra e uno di loro è precipito dal tetto di un capannone abbandonato nella zona industriale di Altopascio, in un luogo isolato a breve distanza dal casello autostradale, in località Cerbaia. Sì, avete capito bene, la guerra. O meglio quei passatempi impostati sulle tattiche militari e la loro simulazione ed emulazione. Softair, è il termine preciso della disciplina che B.M. 22 anni, residente a Picciorana, stava mettendo in atto con i suoi amici. Il giovane è salito sulla copertura dell’immobile e l’eternit ha ceduto trascinando il softgunners, così si appellano i giocatori di questa attività ludico-creativa che prevede pure l’utilizzo di imitazioni di armi da fuoco (Air Soft Gun dall’inglese), a terra in un tremendo impatto con il suolo. Subito soccorso attraverso il 118, il ragazzo è stato trasportato all’ospedale di Lucca da una ambulanza della Misericordia di Montecarlo, i medici si sono riservati la prognosi e probabilmente ne disporranno il trasferimento cautelativo a Pisa. Sul posto, per le indagini, anche i carabinieri.

Advertising