a Montecarlo l’opposizione si dimette in blocco da tutte le commissioni per protesta, il sindacoreplica

da
Advertising

EPSON DSC pictureLa maggioranza ha lavorato con attenzione, disponibile al dialogo, sedici regolamenti approvati, spendendo meno di mille euro in due anni e con gli assessori che non percepiscono nessun gettone nelle commissioni”. E’ la replica del sindaco di Montecarlo Vittorio Fantozzi al consigliere di minoranza Stefano Nacchi che aveva espresso critiche sull’utilità delle stesse commissioni, riunitesi diverse volte ma senza giungere a conclusioni concrete, come la riforma mancata dello Statuto. Ciò aveva provocato le dimissioni in blocco da tutte le commissioni dell’intera opposizione montecarlese. Ma il primo cittadino replica: “Abbiamo sempre cercato il dialogo, spesso accogliendo proposte e osservazioni della minoranza stessa – dichiara Fantozzi – per una convivenza che è stata positiva, ma che ora mi pare minacciata dalla componente Pd della minoranza. Mi spiego meglio : probabilmente i risultati elettorali hanno generato nel partito di Bersani la paura di essere scavalcati dai grillini e questo timore ha imposto un mutamento di rotta. Nulla a che vedere con i problemi di Montecarlo”.

 

Advertising