Lo sforbiciatore di piazza Tripoli è un evaso

da
Advertising

carabinieriConferenza stampa dei carabinieri a Lucca sulla brutale aggressione di sabato, vigilia di Pasqua. Rimane il fermo per il giovane di 19 anni che è arrivato in piazza Tripoli, secondo alcune testimonianze, armato di bastone chiodato e di forbici che ha scaricato sul 23enne ferito. I fumi dell’alcol hanno fatto poi il resto. Nella fuga, l’aggressore ha avuto il tempo di tentare di prendere a forbiciate un altro extracomunitario prima della colluttazione con il capitano Pellegrini dei vigili urbani e con un carabiniere. Si è scoperto pure che il tunisino che ha scatenato tutta questa violenza per futili motivi è praticamente un evaso: sì, perché dopo aver assaggiato il carcere minorile a Firenze, è fuggito da una comunità a Massa da dove, appunto, è scappato. Un soggetto che viene descritto come pericoloso, poiché non ha nulla da perdere. In ogni caso Altopascio adesso rappresenta un problema sicurezza. E’ necessario fare qualcosa di concreto, non si può minimizzare. Invece del connazionale (che sta meglio per fortuna) poteva capitare anche a bambini e donne, nell’affollato sabato pasquale, beccarsi le forbiciate.

Advertising