Furto alla ditta Tarabori

da
Advertising

carabinieri 2Trafugate 11 motoseghe (bottino di poco inferiore ai 10 mila euro) dall’esercizio commerciale per l’agricoltura ed il giardinaggio di Gianfranco Tarabori. L’attività si trova sulla via Romana, in località Gossi, nel territorio comunale di Montecarlo, ma molto vicina la confine con Altopascio. La scorsa notte, tre uomini incappucciati e dotati di guanti, sono penetrati nel piazzale tentando di penetrare all’interno passando da un accesso laterale. Siccome il negozio era già stato svaligiato nei mesi scorsi, i malviventi si sono trovati di fronte una sorpresa, una grata di protezione. Allora è scattato il piano B, quello alternativo. Muniti di mazza, i ladri non ci hanno messo molto a distruggere porta di ingresso e vetrina, ubicate proprio di fronte alla provinciale. “Osservando le immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza – commenta sconsolato Massimo Tarabori, uno dei titolari – si nota che al passaggio di un camion sulla strada principale, il trio si nasconde dietro un muretto per non essere notato. Successivamente a mazzate si sono aperti il varco per entrare e malgrado la sirena del sistema di allarme fosse entrata in funzione, la banda si è impadronita di 11 motoseghe, ma solo quelle delle marche migliori, quelle più economiche infatti sono state lasciate sugli scaffali. Diretti e precisi. In due minuti si sono caricati in braccio e sulle spalle le attrezzature fuggendo a piedi. Sì, avete capito bene. Pensavamo ad un veicolo per custodire le macchine trafugate invece abbiamo trovato le tracce nei campi adiacenti. Questi oggetti potrebbero essere rivenduti a prezzi stracciati ad ignari utenti”. I tre sarebbero, il condizionale è d’obbligo, stati avvistati nella frazione di Badia Pozzeveri ma saranno i carabinieri a stabilirlo. Indagini a 360 gradi.

Advertising