Le differenze tra vigili urbani di altre realtà e quelli altopascesi

da
Advertising

EPSON DSC picturePartito il servizio notturno dei vigili urbani di Capannori che una volta a settimana arriva addirittura fino alle 7 del mattino; mentre per tre sere a settimana una pattuglia con almeno tre agenti, sarà in servizio fino all’una di notte. Quelli di Altopascio arrivano al fino alle tre. Quelli di Capannori arriveranno a monitorare i parchi pubblici. I controlli si concentreranno soprattutto sulle strade più transitate dagli automobilisti, dove, grazie a controlli mirati, si punta a prevenire gli incidenti ed stroncare casi di guida in stato di ebbrezza, ma saranno diffusi anche sul resto del territorio. In un periodo, l’estate, in cui vi sono molte manifestazioni all’aperto, (specialmente nel capannorese), gli agenti della polizia municipale inoltre garantiranno anche la quiete pubblica.  Nel mirino l’alta velocità. Per mezzo del telelaser si potrà fermare l’automobilista con il piede pesante e contestare l’infrazione immediatamente. Le pattuglie, inoltre, verificheranno che i veicoli siano in regola con le normative, a cominciare dalla revisione e dalla copertura assicurativa. Per garantire la massima sicurezza sarà anche rafforzata la sinergia con le altre forze dell’ordine. Durante l’estate il servizio notturno si concentrerà soprattutto durante il weekend, quando si verificano le punte maggiori di traffico. Precursore dell’alcol test, telealaser. Moderna tecnologia. Ma dove è finito il pulmino attrezzato dai vigili di Altopascio? I vigili del Tau hanno l’etilometro? Probabilmente no. Le differenze si notano.

Advertising