I carabinieri gli trovano in casa uno skimmer per clonare bancomat

da
Advertising

carabinieri 2Aveva in casa uno skimmer identico a quello utilizzato per alcuni colpi ai bancomat della Piana durante l’estate. Nuovi guai per il clonatore di bancomat dello sportello del Monte dei Paschi del Turchetto. Già finito in manette insieme ad un complice, dopo il colpo del luglio scorso alla filiale della banca, dove era stato installato un dispositivo skimmer in grado di clonare le carte e carpire attraverso una cam nascosta in una sbarra sopra la tastiera i codici pin, un trentenne residente in provincia di Viterbo, è ora accusato dai carabinieri di un altro tentativo di manomissione allo stesso sportello bancomat, già nel maggio scorso. E’ quanto ipotizzano i militari della stazione di Altopascio che hanno proseguito le indagini per rintracciare i presunti responsabili di altri raid nelle banche della zona. Dalla perquisizione fatta scattare nella casa dove Adam si trovava agli arresti domiciliari, sarebbero emerse prove schiaccianti.

Advertising