Pestato a sangue

da
Advertising

carabinieri 2Botte con sedie e posacenere tanto da ridurlo in fin di vita. Un diverbio sfociato in un violento alterco che ha avuto conseguenze drammatiche, con un uomo di 40 anni originario della Garfagnana che è ricoverato all’ospedale di Lucca in prognosi riservata. Con l’aggravante, a quanto pare, dei futili motivi. Ma saranno gli inquirenti a fare luce su un fatto gravissimo, l’ennesimo episodio di cronaca nera. Tutto nasce alle 4,30 di ieri mattina nei pressi  di un bar di Altopascio. Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto, due individui arrivano e notano il quarantenne. Dopo un rapido scambio di battute, probabilmente poco amichevoli (le indagini stabiliranno se vi fossero dissapori precedenti) i due passano alle vie di fatto. Volano sedie e posacenere contro il malcapitato che cerca di ribattere e di difendersi come può. Ma crolla poco dopo, in una pozza di sangue, colpito alla testa. Altri avventori del bar ed il personale avvertono subito forze dell’ordine e soccorsi. L’uomo viene trasportato urgentemente al nosocomio Campo di Marte, mentre i due aggressori si dileguano con estrema rapidità nella notte, allentandosi di gran carriera dal luogo dell’aggressione.  Ma cosa può aver scatenato tutta questa violenza ? Sui motivi del pestaggio si sta indagando. Nelle prossime ore potrebbero esserci comunque delle novità importanti sugli sviluppi delle indagini, curate dai carabinieri di Altopascio, in collaborazione con quelli del Nucleo Radiomobile di Lucca

Advertising