Si sono costituiti gli aggressori dell’operaio

da
Advertising

poliziottiSi sono costituiti in Questura a Lucca gli aggressori di Marco Sanguin, 38 ani, originario di Barga, ex imprenditore, attualmente dipendente di una ditta della Piana, rimasto coinvolto in un violento alterco all’alba di giovedì ad Altopascio. Si tratta di due ragazzi di 24 anni, uno residente a Pescia, in Valdinievole e l’altro invece nella cittadina del Tau. Gli agenti della Squadra Mobile però li hanno indirizzati ai carabinieri. Il legale dei due afferma: «I MIEI assistiti — spiega, infatti, Emanuele Fusi, legale dei due 24enni — sono molto dispiaciuti e hanno voluto chiarire subito la vicenda per questo si sono presentati spontaneamente davanti alle forze dell’ordine. Non vogliono scappare e vogliono collaborare con la giustizia». «I miei assistiti — continua l’avvocato Fusi — non negano la rissa ma hanno voluto chiarire il contesto e le loro volontà. I due ragazzi sono stati provocati e offesi dal 38enne e hanno cercato di difendere una ragazza. La colluttazione c’è stata ma neghiamo assolutamente la volontà di uccidere o di provocare lesioni permanenti». «Inoltre — continua il legale — i ragazzi hanno spiegato che mai e poi mai hanno colpito alla testa Sanguin con una sedia. Effettivamente, nella confusione sedie e tavoli sono stati divelti ma riteniamo che il 38enne abbia battuto la testa cadendo a terra e non colpito da una sedia. Riteniamo quindi l’accusa di tentato omicidio esagerata».l primo momento seguono le indagini. Il trentottenne si trova attualmente ricoverato all’ospedale Cisanello di Pisa, in rianimazione nel reparto di neurochirurgia, dopo un delicato intervento chirurgico necessario per riparare allo sfondamento del cranio. La prognosi rimane riservata. I due, indagati per tentato omicidio, hanno fornito la loro versione dei fatti durante un formale interrogatorio. Sembrano emergere  altri particolari sull’accaduto. La serata dell’operaio era iniziata in un locale da ballo della zona. Verso le 4,30 l’uomo si è diretto verso un bar sulla via Bientinese ancora aperto, per fare colazione. Nel piazzale è giunta una vettura con tre giovani a bordo. Uno, a quanto sembra completamente estraneo all’accaduto. Gli altri due invece hanno incrociato il Sanguin e probabilmente è nato un diverbio per motivi passionali. Dalle parole si è passati ben presto ai fatti, sono volate botte e pugni con Sanguin che è caduto a terra in un lago di sangue. Il personale in servizio e gli avventori hanno cercato di soccorrerlo, ma le condizioni del ferito sono apparse subito molto gravi.

Advertising