Scoperto il bunker della villa del boss a breve distanza dalla scuola di Spianate

da
Advertising

EPSON DSC pictureNascosto dietro il termosifone, con il rivestimento in ceramica ad occultare tutto. Un bunker è stato scoperto dai carabinieri del reparto operativo di Lucca nella villa di  Spianate di Altopascio appartenente al boss della Ndrangheta affiliato al clan dei Facchineri, finito in manette lo scorso 9 ottobre, su disposizione della direzione distrettuale antimafia, insieme ad altre 12 persone. L’abitazione è finita al setaccio degli investigatori, con l’ausilio anche delle unità cinofile. Al bunker si aveva accesso da uno dei bagni dalla facoltosa dimora. nel covo di circa 4 metri quadrati e alto 3 che per gli inquirenti sarebbe stato rifugio per latitanti o deposito per la droga e le armi c’era sistema di areazione e di corrente elettrica, capace di offrire un posto sicuro e al riparo dagli occhi indiscreti  ma soprattutto degli inquirenti. All’interno c’erano anche alcune bottiglie d’acqua, una sedia e una stufa elettrica.

Advertising